Questione palloncini in Marsala-Macerata,il commento amaro del ds Buscaino dopo la notifica della sanzione alla Società

Mercoledì scorso al PalaBellina la Sigel Marsala si è accaparrata l’anticipo della 7^giornata di Pool Promozione contro un osso duro della categoria come Balducci HR Macerata, squadra fresca vincitrice della 24^edizione della Coppa Italia A2. Successo che, in attesa che si completi il cartello delle partite di giornata, è valso il sesto posto solitario. Qualche giorno dopo, giusto il tempo per potere realizzare la portata della vittoria che le tesserate azzurre si sono andate a guadagnare in tandem con lo staff tecnico sempre di supporto per la felice riuscita delle imprese ascrivibili al rettangolo rosa, non ha voluto far mancare il proprio parere su due questioni (entrambe di campo) il direttore sportivo Maurizio Buscaino su quanto occorso mercoledì 31 marzo.

Come è facile immaginare, sono veramente contento della vittoria e di come la squadra si sia fatta valere. Una vittoria di tutto il collettivo. Non era affatto facile recuperare per due volte lo svantaggio di un parziale e fare nostro per l’ennesima volta un tie-break che allunga a tre gare l’imbattibilità casalinga in post-season e che, in verità, se dovessimo andare a ritroso e dirla tutta, una imbattibilità interna che persiste da metà dicembre (dopo la sconfitta inferta da Lpm Bam Mondovì).

Per come si stava sviluppando l’incontro, con quei set infuocati ai quali abbiamo assistito – continua il ds Buscaino – non è possibile rimanere indifferenti all’esperienza messa al servizio delle giovani compagne da parte di Demichelis (autrice per l’occasione di tre muri vincenti), la quale dallo scorso agosto con il suo palleggio e il pregio dell’ordine mentale scandisce le potenziali pericolose azioni offensive del nostro team, lievitando le probabilità delle attaccanti di andare a punti. Alla fine, Macerata anche a Marsala si è manifestata in tutta la sua forza con una maniacale difesa della seconda linea, non consentendo ove possibile e a seconda della situazione di far cadere il pallone. In altre parole, resta ed è una avversaria tosta da fronteggiare per tutti. Di questo bisognerebbe chiedere ad avversarie quotate come Roma e Mondovì che hanno dovuto soccombere contro le neroarancio nel primo scontro diretto di questa Pool“.