Carbonara Day: il 95% boccia ricetta con il pomodoro del Nyt

Se c’è il pomodoro non si può chiamare carbonara. E’ quanto sostenuto dal 95% dagli italiani sulla base di un sondaggio di Unione Italiana Food su un campione di quasi 4000 persone in merito alla Smoky Tomato Carbonara, ricetta americana proposta non molto tempo fa dal New York Times. Il risultato di bocciatura emerge in occasione del “Carbonara Day”, “spaghettata social” dedicata alla ricetta, programmata per il 6 aprile e ideata dai pastai di Unione Italiana Food con il supporto di Ipo – International Pasta Organisation. Tema dell’appuntamento e della ricorrenza è “MyCarbonara”. La giornata prevede che puristi e innovatori saranno chiamati a condividere la loro “Carbonara perfetta” a partire dalle 12, seguendo il dibattito sui canali social WeLovePasta e con gli hashtag #CarbonaraDay e #MyCarbonara. Il #Carbonara Day, con inizio dalle ore 10 con un live twitting, avrà tra i protagonisti i pastai di Unione Italiana Food, lo chef Luciano Monosilio, lo youtuber e pasta lover Wilwoosh e Eleonora Cozzella, foodwriter, esperta di pasta e autrice del libro “La Carbonara perfetta”. Nel corso dell’incontro saranno offerti consigli pratici e informazioni su curiosità relative al piatto. Sarà affrontato il tema su come preparare la carbonara ovvero se esiste solo una maniera per farla e 5 ingredienti canonici (pasta, guanciale, pecorino, uovo, pepe) o se non non debbano esserci limiti alle reinterpretazioni della ricetta nel rispetto di quella originale. Viene ricordato che ad oggi il #CarbonaraDay ha raggiunto in 5 anni una platea potenziale di oltre 1 miliardo di persone.