San Vito Lo Capo, insabbiamento del porto: interviene l’amministrazione comunale

L’Amministrazione Comunale di San Vito Lo Capo interviene, in via sostitutiva, rispetto all’Ente titolare – Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, Demanio Marittimo – per lo spostamento della sabbia, che ha interrato buona parte dell’area portuale, al fine di garantire l’agibilità degli ormeggi, la sicurezza delle operazioni di accosto ed il ripristino della navigabilità. 

L’intervento – si legge nella relazione tecnica redatta dall’Ufficio Tecnico Comunale –  ha lo scopo di […] prevenire e scongiurare possibili incidenti collegati alla caduta accidentale di persone e/o mezzi dalle banchine portuali, incrementando così, anche la sicurezza portuale a tutela della pubblica incolumità.

Nel passato sono stati effettuati interventi di dragaggio in ambito portuale volti a garantire la sicurezza per la navigazione, tra cui in ultimo uno a cura del Genio Civile Regionale di Trapani. Gli interventi di dragaggio manutentivo dovrebbero essere condotti con una certa regolarità, e soprattutto in caso di urgenza dal competente Assessorato Regionale alle Infrastrutture.

L’intervento – che dovrebbe essere completato entro la prima metà del mese di maggio – consiste nell’escavazione di circa 1.320 mc di sedimenti ed il deposito del materiale prelevato all’interno dell’ambito portuale per un costo di circa 25.000,00 euro, totalmente a carico delle casse comunali.

«Oltre a questo intervento di emergenza, – afferma il Sindaco Giuseppe Peraino (che è anche Assessore Comunale al Demanio) -l’Amministrazione ha in corso un progetto di intervento urgente di riequilibrio stagionale della linea di costa che prevede la movimentazione di sedimenti prelevati all’esterno del sottoflutto portuale, di cui è attualmente in corso una procedura di verifica di assoggettabilità a VIA, oltre che un ulteriore progetto di mitigazione del fenomeno erosivo del tratto di costa della spiaggia di San Vito Lo Capo. Presto la comunità sarà accuratamente informata».