DAD- Olimpiadi scolastiche: La giunta Orlando non si interessa al domani dei giovani palermitani

 “Lo sport come mezzo di inclusione sociale e come molla di una reale riqualificazione urbana: è questo il senso del progetto ‘Olimpiadi scolastiche’ promosso dall’omonimo Comitato e presentato al Comune di Palermo a febbraio dello scorso anno – dichiara Danilo Lannino, che di Olimpiadi scolastiche è il presidente –  L’idea è quella di organizzare un torneo sportivo-sociale che coinvolga tutti gli studenti delle scuole secondarie dell’Area metropolitana e che premi  i vincitori con crediti formativi, fondi per strutture sportive della scuola di appartenenza e,  soprattutto,  con la riqualificazione di un’area dismessa scelta dall’istituto vincitore, per restituire vita ad aree altrimenti inutilizzate, offrendo al contempo ai giovani possibilità di incontro e socializzazione.

Olimpiadi scolastiche  offriva anche indicazioni sul reperimento dei fondi  attraverso la programmazione comunitaria 2021-2027 e ulteriori linee di finanziamento nazionale e regionale, come i Fondi Pon Metro – prosegue Lannino – C’era tutto, mancava e manca soltanto la disponibilità dell’Amministrazione comunale ad occuparsi della ripartenza sociale e sportiva dei giovani palermitani.

Quella latita ancora, come evidente dal numero di ‘forse, vediamo, non è compito di questi uffici’ che abbiamo ottenuto in oltre un anno di tentativi di far approvare il progetto.

Orlando e la sua giunta, ancora una volta, guardano a ben altro, ignorando i nostri ragazzi, che dopo la DAD saranno costretti ad affrontare nuovi e più pesanti difficoltà ”