giovedì, Agosto 11, 2022
HomeEconomiaLavoroForestali. Incontri sindacati - Governo regionale, sembra chiudersi il cerchio: possibili due...

Forestali. Incontri sindacati – Governo regionale, sembra chiudersi il cerchio: possibili due contingenti 121 e 180 giornate

Si vanno disegnando le intenzione del governo regionale nei confronti dei lavoratori forestali, e nel contesto della riforma del settore. Sempre più insistenti le voci di portare a termine due contingenti così come riportato su forestalinews qualche giorno addietro – https://www.forestalinews.it/wp-admin/post.php?post=137889&action=edit – e dove si evidenziano le intenzioni del Presidente Musumeci e del neo assessore Scilla che, dopo aver incontrato i sindacati confederali e di base hanno delineato le linee guida da intraprendere.

Esposizioni e linee che si evidenziano nel formare due soli contingenti ma, alle condizioni di governo. “Come intuito si dovrebbero formare due contingenti di 120 giorni e di 180 giorni -dice Antonio David di Forestalinews – l’ennesima presa in giro che era nell’aria e confermata nella riunione che l’assessore ha avuto von i sindacati di base, e dalle stesse proposte avutasi con i confederali. Ne stabilizzazione e nemmeno 151-181 e OTI come prevedevano i sindacati, ma ” battifianco ” in gergo siciliano. Fasce che favoriscono i 78sti e 151nisti tranne i 101 che vedono aumentarsi solo 20 giorni rispetto ai loro colleghi, e così facendo si mette in atto un altra guerra tra i poveri tra angherie, ingiustizie, e iniquità come sempre. Vien da ridere, piangere o magari niente, perché chi vive di forestale, conosce queste farse sempre esistite, con sindacati in primis che hanno avallato nel tempo tutto ciò, per motivi ovvi e risaputi, non affiancando i lavoratori come si dovrebbe e appoggiando il padrone nel suo contesto…”

Dall’incontro adesso viene fuori che, da parte sindacale Cgil Flai, Fai Cisl, Uila Uil e Ugl hanno optato per due contingenti come riportato sopra, mentre per il governo regionale pur condividendo due soli contingenti vi è un disparità di giornate e lontane dalle aspettative dei lavoratori. Ieri il Sifus ha incontrato l’assessore Scilla e seppur da sempre il sindacato di base abbia predicato sempre la stabilizzazione per tutti i lavoratori, l’assessore ha ribadito le 120 e 180 giornate, con il sindacato che abbandona il tavolo di discussione.

Tutto torna i moda, e ora? Si attende solo la conferma e la messa in atto di tutto ciò, perché i tempi sono giunti al termine e la situazione deve trascriversi nei fatti.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments