Nuova richiesta di finanziamento per le strade rurali di Partanna

In continuità con il programma di obiettivi strategici dell’Amministrazione Comunale, prosegue l’attenzione sull’efficientamento della viabilità rurale, e in questa direzione il sindaco di Partanna, Nicolò Catania, rispondendo a uno specifico bando dell’Ente di Sviluppo Agricolo nell’ambito del Programma di Viabilità Rurale per la manutenzione delle strade, ha inoltrato apposita istanza di finanziamento con i relativi progetti di manutenzione straordinaria il cui singolo importo è inferiore a €.100.000,00. Nell’elenco delle strade indicate già nel bando stesso dell’Esa, l’Amministrazione Comunale ha individuato le seguenti priorità relative a strade rurali del comprensorio, e più precisamente: C/da Bartolotta (€. 98.000,00), Biggini Porcello (€. 95.000,00), Cerarsa Merlocco (€.95.000,00), Tripi (€. 90.000,00) e Molinari (€.95.000,00). Come già più volte ribadito dall’Amministrazione, le strade rurali sono di interesse strategico per l’agricoltura e necessitano di interventi di manutenzione straordinaria e, alcune, di un adeguato completamento. Gli investimenti in programma sono finalizzati a migliorare o creare il collegamento con le principali vie di accesso e le condizioni di trasporto delle merci dei prodotti agricoli, non solo per ridurre l’impatto sull’ambiente. Richiesta anche la  sistemazione della strada di P.A. Firriato, con lavori che riguardano la manutenzione straordinaria e la conseguente messa in sicurezza veicolare in quanto in moltissime parti risultano dismessi interi tratti di pavimentazione e sottopavimentazioni, opere di contenimento, opere di raccolta e convogliamento delle acque meteoriche, cunette, ecc… Il territorio comunale, com’è noto, è caratterizzato dall’eccessiva presenza di strade rurali finite a vario titolo nel patrimonio stradale dell’Ente, e l’Amministrazione, pertanto, pone particolare attenzione alle dinamiche dei finanziamenti a destinazione vincolata, per approfittare delle opportunità che man mano si presentano, proprio perché l’onere che ne deriverebbe per un’adeguata manutenzione non potrebbe essere supportato con i fondi già abbondantemente ridotti del bilancio comunale“L’obiettivo – dice il sindaco, Nicolò Catania – è la migliore efficienza della qualità della rete viaria rurale pubblica per agevolare lo sviluppo di attività produttive agricole e migliorare le condizioni di accesso alle aziende. Le strade in questione si presentano con il manto stradale ammalorato, con buche, ruscellamenti ed erosione degli strati superficiali della pavimentazione e in vari tratti degli strati di sottofondazione. Necessaria anche l’apposizione/ripristino di segnaletica stradale verticale”. Risulta necessario, inoltre, provvedere alla pulizia ed espurgo delle cunette esistenti, al ripristino del manto di asfalto  totalmente ammalorato a causa della cattiva regimentazione idraulica per le ostruzioni in cui versano sia le cunette in terra esistenti che i pochi vasi di raccolta.  I responsabili del progetto sono i geometri Salvatore Bonura e Giuseppe Musso.