Modello Draghi, Figuccia (Lega): “I Siciliani prima di tutto, mai con Orlando”

“Le crepe sempre più evidenti dell’amministrazione Orlando non verranno certo guarite dalla Lega che fin dal primo giorno ha preso le distanze dall’operato del sindaco e dei suoi assessori – a dirlo è Vincenzo Figuccia deputato della Lega all’Ars e coordinatore provinciale del partito a Palermo – ci spiace che i conflitti intestini nella maggioranza di Palazzo delle Aquile spingano alcuni a citare modelli impossibili da realizzare. Una formula Draghi? Preferiamo giocare di anticipo dicendo di no ad Orlando, ben fieri di fissare una distanza irriducibile che è per noi una medaglia al valore. Che Italia viva pensasse alla formula Ursula è lecito ma i renziani hanno chiaramente fatto i conti senza l’oste. Oggi a un anno dalle elezioni, pensare ad un governo della città con una formula simile, non è minimamente pensabile. La Lega non farà mai il crocerossino di nessuno anzi attende pazientemente che questa gestione scellerata venga elettoralmente punita per ogni scelta sbagliata che ha fatto: dal favoreggiamento all’immigrazione all’anarchia valoriale. Il tutto in una inedita pandemia che il buon senso vorrebbe, dovrebbe veder tutelati i Siciliani prima di tutto e di tutti”.