Palermo,Anello: “Italia Viva esce dalla Giunta? Centrodestra compatto prende distanze da chi ha mal governato la città”

“Apprendiamo dalla stampa, non con stupore, delle dimissioni degli assessori di Italia Viva. Riteniamo che l’esperienza del sindaco Orlando possa definirsi ormai conclusa e che sia naufragato ogni progetto in cui avevano creduto inizialmente anche le forze politiche di centrosinistra che lo hanno sostenuto. Prendiamo atto del tardivo pentimento di Italia Viva che ha causato ingente danno alla città di Palermo e che si sarebbe potuto evitare con il voto di sfiducia già presentato a Sala delle Lapidi. Ribadiamo che il progetto politico del centrodestra continua ad essere diametralmente opposto a quello di chi fino ad adesso ha sposato e sostenuto la folle politica orlandiana. Prenda atto, il sindaco di Palermo, che la città è in ginocchio, vive innumerevoli emergenze quali cimiteri, rifiuti, trasporti, infrastrutture, servizi essenziali inesistenti, scuole, e che in consiglio comunale non vi è più una maggioranza per continuare la sua esperienza”.

Lo dichiarano i capigruppo e i coordinatori cittadini del centrodestra Alessandro Anello e Igor Gelarda per la Lega, Giulio Tantillo per Forza Italia, Francesco Scarpinato e Mimmo Russo per Fratelli d’Italia, Claudio Volante per Diventerà Bellissima, Elio Ficarra e Andrea Aiello per l’Udc.