Conferenza sull’Energia all’istituto “Duca degli Abruzzi” di Catania

Nuovi appuntamenti per un’azienda sempre più vicina alla gente

Rispetto dell’ambiente, risparmio e sguardo rivolto al futuro per accettare le sfide del domani. Eccole alcune delle tematiche affrontate stamattina all’istituto “Duca degli Abruzzi” di Catania nel pieno rispetto delle attuali normative sul distanziamento sociale. Il presidente di “Asec Trade” Giovanni La Magna con i componenti del CdA dell’azienda, dott.ssa Carmela Anna Condorelli e Giovanni Scannella, e con il dirigente Ingegnere Gaetano Pirrone per un confronto diretto  con i giovani studenti dell’istituto sul variegato mondo dell’energia. Ad aprire i lavori la dirigente dell’istituto Brigida Morsellino. La preside del “Duca degli Abruzzi” che recentemente è stata elogiata pubblicamente dal Ministro della Pubblica Istruzione, Patrizio Bianchi, per il lavoro svolto. “Legalità, professionalità e capacità sono valori essenziali- afferma Morsellino- ideali su cui vogliamo sempre fondare il nostro lavoro. Segnali ben precisi per un messaggio di appartenenza ad una terra dalle grandi potenzialità e, contemporaneamente, dalle grandi contrapposizioni. Noi siamo orgogliosi del compito che dobbiamo affrontare e per questo dobbiamo tornare a vivere.

L’Asec Trade è una “visual identity” per l’intero territorio regionale e nazionale. Una eccellenza- conclude la dirigente- da cui nascono grandi progetti con finalità educative”. Un’azienda con oltre 150 anni di storia ed espressione di velocità ed efficienza. Concetti, questi, ribaditi dal presidente dell’Asec Trade Giovanni La Magna che, con i suoi 36 anni, è tra i più giovani presidenti di una partecipata a livello nazionale. “Il nostro obiettivo è quello di  creare una squadra dove ognuno abbia il suo ruolo che deve svolgere al meglio per far vincere il “team”- dichiara La Magna- a questo proposito le istituzioni hanno il compito di creare sinergia con le varie realtà del territorio per evitare di diventare delle cattedrali nel deserto”.

L’Asec Trade incarna uno spirito veloce e intraprendente che vuole raccogliere del sfide future legate al biometano e all’idrogeno. L’azienda partecipata diventa così capofila di progetti che puntano alle energie rinnovabili e nel pieno rispetto dell’ambiente. “Da parte di tutti noi- prosegue La Magna- servono comportamenti responsabili per evitare gli spreghi e cercare di inquinare meno. Un ciclo virtuoso per una nuova frontiera a cui l’Asec Trade guarda con sempre maggior interesse. Impatto zero vuol dire essere sempre più green”. Ultimati gli interventi la dirigente Morsellino ha consegnato al presidente Giovanni La Magna il crest della scuola.