Mazara. Educazione all’Autonomia, Borse Lavoro per disabili fisici e psichici

Avviso pubblico del Distretto socio sanitario n. 53 per la partecipazione di aziende e cooperative sociali al progetto di inclusione sociale e lavorativa. Costi a carico del Distretto

Dare un’occasione alle persone con disabilità fisica e psichica consentendogli di effettuare vere e proprie esperienze sociali, quali l’educazione al lavoro, il rispetto degli orari, dei programmi di lavoro, il senso del dovere, il rispetto dei ruoli, la comprensione dell’utilità del servizio prestato ma anche fornirgli competenze formative: questo il principale obiettivo del progetto “Borse Lavoro” inserito e finanziato nel piano di zona del Distretto socio sanitario n. 53 di cui Mazara del Vallo è capofila.

Con un avviso a firma del dirigente coordinatore Maria Gabriella Marascia, operatori economici e cooperative sociali vengono coinvolti in questo progetto, che prevede l’inserimento presso le loro strutture di 8 disabili di età compresa tra il 18 ed i 60 anni, per ogni semestralità, con un impegno lavorativo e formativo di tre ore giornaliere per 5 giorni alla settimana. I soggetti sono seguiti ed individuati dal Dipartimento di Salute Mentale dell’Asp insieme all’Unità di valutazione multidisciplinare con il supporto di assistenti sociali dei comuni aderenti al Distretto (Mazara, Salemi, Vita e Gibellina).

 Il contributo economico, a carico del Distretto, sarà di 6 euro all’ora per ogni persona. Sarà inoltre a carico del Distretto l’assicurazione per infortuni e/o danni a terzi e la dotazione dei presidi di sicurezza.

Gli operatori economici del settore artigianale, dell’industria e dell’imprenditoria locale nonché le cooperative sociali operanti nei territori di Mazara del Vallo, Salemi, Vita e Gibellina potranno presentare istanza di adesione, per il tramite della pec, sui modelli allegati all’avviso entro e non oltre il 31 maggio 2021.

Per maggiori informazioni, recapiti e per scaricare avviso e modelli di domanda, Clicca qui