Vinitaly, ad ottobre la special edition in presenza

Dal 17 al 19 ottobre si terrà il Vinitaly special edition: dopo più di un anno di stop di eventi in presenza, Verona Fiere decide di ripartire in modo nuovo, con una formula prettamente business dedicata a buyer ed operatori. Ciò per rispondere anche alle richieste delle aziende che sentono la necessità di riprendere i contatti in presenza.

“Non ci siamo mai fermati   – ha dichiarato Maurizio Danese, Presidente di Verona Fiere, nel corso della presentazione di Vinitaly special ediction – Ora c’è la necessità di riprendere in presenza. Abbiamo fatto un sondaggio fra dicembre e gennaio fra il operatori – continua Danese –  e il 90% di loro ha dichiarato di ritenere la fiera in presenza molto importante. Il 30% di essi la considera più importante  del passato.  Il digitale è servito  a mantenere i contatti e servirà anche in futuro come completamento ma le fiere in presenza sono importanti. Proprio la loro assenza ha permesso di conprenderne il valore”.

 “Vogliamo rilanciare le ripresa delle relazioni internazionali in presenza. In questi mesi, molti hanno sopperito con il digitale ma la mancanza degli eventi in presenza si è sentita – ha aggiunto Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere. – In Vinitaly special edition ci sarà un impegno straordinario per garantire la sicurezza di tutti i presenti ed anche anche un’attenzione particolare agli allestimenti per agevolare il lavoro delle aziende e garantire la sicurezza. Sarà un Vinitaly più smart, più confortevole”.

Al Vinitaly special ediction, si aggiungono nel corso dell’anno una serie di eventi collaterali, sia in Italia che all’estero.