25 aprile, Castellammare: corona d’alloro e fiore nelle vie

Domenica 25 aprile alle ore 11,30, nella ricorrenza del 76° anniversario della Liberazione dal nazifascismo, il sindaco Nicolò Rizzo ed il presidente del consiglio comunale Mario di Filippi deporranno una corona d’alloro davanti al monumento ai caduti nella villa comunale Regina Margherita. Sarà presente un ristrettissimo numero di esponenti delle forze dell’ordine ed un rappresentante dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. Per l’emergenza sanitaria causata dal Covid – 19, la breve celebrazione per il 25 aprile non è aperta al pubblico.

Inoltre l’amministrazione comunale ha aderito alla manifestazione dell’Anpi ed invita a deporre un fiore sotto le targhe di vie e piazze dedicate ad antifascisti e partigiani.  

  «Anche quest’anno, continuiamo a lottare contro un nemico invisibile e onoriamo tutti i caduti facendo memoria dei combattenti che si schierarono a difesa della libertà per dare vita alla democrazia, fondata sul rispetto dei diritti umani e delle libertà individuali, senza distinzione di razza, di sesso, di idee e di religione dice il sindaco Nicolò Rizzo-. Stiamo vivendo un altro periodo storico di resistenza ed abbiamo bisogno più che mai di celebrare la nostra libertà. Abbiamo aderito all’iniziativa dell’associazione nazionale partigiani d’Italia ed invitiamo cittadini a deporre un fiore sotto le targhe di vie e piazze dedicate ad antifascisti e partigiani. A Castellammare abbiamo ad esempio: piazza Matteotti e le vie Alcide De Gasperi, Bruno Buozzi, Don G. Minzoni, Don Luigi Sturzo, Filippo Turati, Marzabotto, Sandro Pertini, Vittoria Nenni ed altre…».