Vino: dal matrimonio Sicilia-Francia nasce Serra Ferdinandea

Una nuova azienda dalla partnership Planeta-Oddo vins a Sambuca

Dal matrimonio tra Planeta e la Oddo Vins & domains, vignaioli francesi nasce Serra Ferdinandea. Un’isola nell’isola. La Serra Ferdinandea prende il nome dalla sua collocazione in una serra montuosa dalla quale, volgendosi verso il libeccio, si può osservare quel tratto di mare dove nel 1831 apparve per pochi mesi l’Isola Ferdinandea contesa fra inglesi, francesi e borboni, prima di inabissarsi nuovamente. Dal punto di vista viticolo ed enologico, il progetto è coerente con la storia dei suoi due soci fondatori: l’unione delle varietà siciliane e francesi darà vita a dei vini che rinnoveranno lo strettissimo legame tra Francia e Sicilia, che in passato ha visto frequenti e reciproci scambi non solo storici e culturali ma anche di varietà e tecniche vitivinicole.

Un’intesa di grande respiro internazionale – che vede protagonisti insieme a Planeta, in una società al 50%, gli Oddo, gruppo finanziario francese con interessi nelle energie rinnovabili e nella silvicoltura, oltre che nel vino.

“Un’occasione, la presentazione dei due primi vini di Serra Ferdinandea – sottolinea Alessio Planeta – che abbiamo voluto fortemente fosse a Sambuca di Sicilia. Un territorio che abbiamo nel cuore e nel Dna, e che grazie ad una sapiente amministrazione della cosa pubblica ha visto negli ultimi anni un vero e proprio rinascimento, che ci riempie di orgoglio e di senso di appartenenza”.

Aggiunge Lorraine Oddo: “Siamo convinti che in questo territorio storia e bellezza hanno pochi eguali in tutto il Mediterraneo. Siamo davvero felicissimi di dare il via a questa sfida imprenditoriale con la famiglia Planeta”.