E-commerce per le piccole cantine: arriva l’accordo Ice-Tannico

In tempi di pandemia tutte le aziende vinicole, grandi e piccole, si sono trovate nella necessità di realizzare o ampliare la propria struttura di vendita on line. Per le cantine più piccole, questo passaggio può risultare complesso, sia in termini logistici che di costi.  Ecco perchè l’Ice – – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – ha stipulato un accordo con Tannico, una nota enoteca on line, per dare la possibilità a 400 piccole cantine italiane di accedere a questa importante vetrina a costi agevolati con un supporto anche dal punto di vista tecnologico e logistico.

Per accedere all’agevolazione, le piccole aziende dovranno accedere a  Tannico o Wine Platform per la prima volta,  proporre almeno quattro tipologie di vino, almeno un’etichetta Dop o Igp o Docg e avere una capacità produttiva aziendale compresa tra 20mila e 150mila bottiglie annue.

Per 100  produttori italiani appartenenti a una delle Regioni in via di sviluppo e transizione l’e-commerce sarà avviato gratuitamente per un anno.

Per farlo, saranno sfruttati i fondi di coesione europei impiegati nell’ambito del Piano Export Sud. Dei 100 posti dispobibili, 85 sono riservati ad aziende che operano  tra Calabria, Campania, Basilicata, Puglia, Sicilia e  15 invece per le cantine di Molise, Abruzzo, Sardegna. Le altre 300 aziende in graduatoria potranno  accedere alla piattaforma ad un costo agevolato di 1.000 euro.

Ognuna delle 400 aziende che rientreranno nel progetto avrà uno spazio web personalizzato  tramite la Wine Platform di Tannico attraverso la quale vendere direttamente con ordini e pagamenti con spedizione assicurata in 18 Paesi.

Le domande per prendere parte al progetto devono essere presentate entro il 31 maggio alle 10,30. Per maggiori informazioni è possibile  visitare la pagina www.ice.it/tannico.