Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Stefano Suraniti in visita all’istituto Duca degli Abruzzi di Catania

Un incontro intenso, costruttivo e improntato sulla presa visione delle potenzialità della scuola. La dirigente, gli alunni e il personale docente del Politecnico del Mare hanno incontrato stamattina il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Stefano Suraniti in visita al “Duca degli Abruzzi” di Catania. Accanto a lui, il Provveditore Emilio Grasso e i dirigenti tecnici Bernardo Moschella e Tiziana Catenazzo.

“Per noi è un grande onore avere qui oggi il direttore Suraniti- afferma la dirigente del “Politecnico del Mare” e reggente dell’Itaer “Ferrarin” di Catania Brigida Morsellino– lui,infatti, rappresenta un punto di riferimento per i dirigenti scolastici di tutta la Sicilia in un momento difficile come questo. Da parte nostra c’è un lavoro continuo affinchè la scuola possa dare grandi opportunità ai nostri studenti. Passione, dedizione e professionalità sono le molle che ci spingono costantemente verso la questa “mission” didattica”.

 Nel corso della mattinata, nell’aula magna del Politecnico del Mare, si è tenuto un momento di confronto e dialogo a cui hanno partecipato la Direzione Marittima e una rappresentanza di dirigenti provenienti da alcune scuole di Catania e dell’hinterland etneo. Successivamente la dirigente Morsellino, insieme al Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Stefano Suraniti e al resto dei presenti, ha visitato la plancia, l’officina, i laboratori di chimica, navigazione, informatica, di fisica dell’istituto. Poi è stata la volta dell’ormeggio con la possibilità di ammirare le barche a disposizione del Politecnico del Mare. Tra queste spicca la “Nopaquie”, l’imbarcazione che da anni fa incetta di premi in tutte le regate a cui ha partecipato.

 “La scuola resta sempre il luogo del sapere e della conoscenza in cui si forma la coscienza critica del ragazzo- conclude la dirigente del “Politecnico del Mare” e reggente dell’Itaer “Ferrarin” di Catania- da qui il contesto ideale che deve fornire quella competenza che il mondo del lavoro oggi richiede”.