Termini Imerese, denuncia del Sunia su accordo per i canoni di locazione depositato presso il Comune: “I sindacati degli inquilini non invitati”

“Apprendiamo che presso il  Comune di Termini Imerese è stato depositato  un accordo territoriale sui canoni di locazione. Il fatto ci coglie di sorpresa perché il nostro e gli altri sindacati degli inquilini e della proprietà non sono stati convocati per alcuna sottoscrizione di accordo, in violazione dell’articolo 2 comma 3 della legge 431 del 1998 nella loro qualità di organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative, tra l’altro già firmatarie della convenzione nazionale e di moltissimi accordi territoriali dell’intera Sicilia”.
     La denuncia proviene da Zaher Darwish, segretario del Sunia Palermo.  “Facciamo altresì presente che sono state diffuse, anche via web, informazioni imprecise, non corrette specie sotto il profilo fiscale e fuorvianti, che  possono indurre numerosi cittadini in irregolarità di natura civilistica e fiscale – aggiunge Darwish – Invitiamo pertanto il sindaco di Termini Imerese a  tutelare con le misure adeguate i cittadini e garantire una corretta diffusione delle informazioni”.
  Il Sunia chiede un incontro all’amministrazione comunale, con le altre associazioni, per partecipare alla stipula di una convenzione allargata. “Ribadiamo il nostro impegno, insieme ai soggetti interessati e maggiormente rappresentativi, a sottoscrivere in quella sede un accordo territoriale nel  rispetto dei  principi della normativa in vigore – prosegue Zaher Darwish – E a offrire un servizio di informazioni a titolo gratuito nel comune di Termini Imerese, presso la sede locale del nostro sindacato”.