Politica, Rosaly Croce nominata nel direttivo UDC a Palermo

 Il coordinatore politico cittadino dell’UDC Sicilia a Palermo, Andrea Aiello, ha nominato Rosaly Croce componente del direttivo del partito nel capoluogo siciliano.Rosaly Croce, nata a Palermo il 22 gennaio del 1999,, ha conseguito lo scorso marzo la laurea in Scienze della Comunicazione per la Cultura e le Arti presso l’Università di Palermo.

Aiello esprime grande soddisfazione in seguito all’ennesima adesione di un profilo giovane, competente e qualificato che conferma il percorso di crescita e rinnovamento intrapreso dal partito centrista in Sicilia.
La scelta compiuta mi inorgoglisce e contribuisce ad impreziosire ulteriormente il nuovo corso politico e concettuale dell’UDC a Palermo e nell’intera isola. Rosaly Croce, in virtù di formazione, background accademico e fervore ideologico, rappresenta il perfetto modello di riferimento della filosofia presente e futura del nostro progetto. Marcare una netta linea di discontinuità con logiche clientelari e gerarchiche, nefaste e stagnanti, che hanno caratterizzato troppo spesso in passato composizione ed operato della vecchia classe dirigente. Formare una base solida, entusiasta e qualificata, ripartendo da intraprendenza, voglia di cambiamento e rettitudine di giovani che si identificano nei virtuosi principi di meritocrazia, legalità e democrazia, capisaldi fondanti e imprescindibili di una società civile. L’incremento esponenziale di consensi e adesioni registrato quotidianamente dall’UDC nella nostra regione alimenta la nostra passione politica ed il nostro spirito di servizio. La linfa vitale e l’entusiasmo portato in dote dalle nuove generazioni, che approcciano il mondo della politica con visione e senza alcun preconcetto, costituiscono una risorsa inestimabile e trascinante in chiave presente e futura”.Il vice coordinatore regionale dell‘UDC Sicilia,Elio Ficarra, esterna il suo apprezzamento in relazione all’ulteriore e prezioso tassello incastonato nel mosaico del partito centrista nell’isola.
Rivolgo il mio plauso sincero al coordinatore cittadino, Andrea Aiello, per il brillante lavoro di tessitura ed aggregazione politica e civile che sta alacremente svolgendo sul territorio.Benvenuta e buon lavoro a Rosaly Croce che sono certo fornirà, grazie al suo spessore umano, e professionale, un contributo di entusiasmo e conoscenze utile a perorare la causa dell’UDC a Palermo.Trasparenza e lungimiranza del nostro programma politico sono nitidamente percepite dalle nuove generazioni, ponte ideale tra i principi cristiani e moderati, patrimonio di storia e tradizione del nostro partito, e modernità ed innovazione, tratti caratterizzanti del nuovo corso dell’UDC in SiciliaI giovani siciliani si identificano perfettamente nelle linee guida del nostro progetto –  afferma il consigliere comunale di Palermo in quota UDC – volto a snellire procedure e lungaggini burocratiche che zavorrano le istituzioni, valorizzando risorse e competenze di profili motivati ed entusiasti in grado di rispondere concretamente ad istanze ed esigenze dei nostri conterranei. Ho sentito la vita politica come un dovere e il dovere dice speranza. Questo pensiero, tra i tanti saggi ed illuminanti lasciati in dote da Don Luigi Sturzo, ritengo costituisca un monito ideale per ogni attivista disposto a spendersi al fine di bonificare e riqualificare nostro territorio”.