Volley. Sigel Marsala prima dei PlayOff, cede il passo in esterna a Rimini

Quarantotto ore dopo la fatica domenicale che ha fruttato per i nostri colori la prestigiosa vittoria esterna nel pesarese, la Sigel si è recata nel domicilio dell’Omag San Giovanni in Marignano per il recupero della 6ª giornata (1°turno del girone di ritorno) di Pool Promozione. Tra le due contendenti, è stata la formazione di coach Saja ad appropriarsi dei tre punti, in un match senza assilli che non mutava i destini di entrambe. Il risultato finale di tre set a zero in favore delle romagnole appare come una eccessiva punizione inflitta in ciò che è stata l’economia dell’incontro. Certamente, Omag San Giovanni in Marignano nuovamente, come all’andata in Sicilia, ha destato una ottima impressione, come quando colse di sorpresa la seconda linea delle azzurre per merito di un incisivo e aggressivo servizio. Al Palasport di San Giovanni in Marignano questa la progressione set registrata in un’ora totale di gioco: [25/23; 25/15; 25/18]. Un punteggio tondo, così chiaro quanto inequivocabile, non lascerebbe spazio a dubbi. Ed invece no, la gara è stata più equilibrata di quanto possa apparire con le due fazioni ad ingaggiare bei duelli sottorete con soluzioni offensive sopraffine e a dare vita a lunghe azioni. I seguenti due schieramenti iniziali inviati in campo. Cominciando da Marsala che si presenta con le solite diagonali: Demichelis/Mazzon; Pistolesi/Gillis; Parini/Caruso; libero Vaccaro. Omag San Giovanni in Marignano cambia due pedine (non sono della partita l’attaccante di posto quattro Peonia e la centrale Ceron) rispetto al tie-break perso nel domicilio della Lpm BAM Mondovì e risponde con Berasi al palleggio; Fiore opposto; bande Coinceçao e Fedrigo; centrali Spadoni e l’ex della partita Cosi; libero Bonvicini.

Eccetto che nel secondo gioco piuttosto interlocutorio e vinto a mani basse dalle avversarie di giornata per 25/15, fondamentalmente, la Sigel è rimasta sul pezzo e in partita nella prima frazione persa al fotofinish per pochi punti di differenza (l’ex Cosi a mettere la firma sul definitivo 25/23) così come occorso fino alla fase centrale della terza, anche se qui la rincorsa lilybetana si è praticamente arrestata sul 15/14 e che presto ai passaggi intermedi il parziale ha recitato 18/15 e 22/16. Sino alla resa da parte delle sigelline per 25/18 con le attaccanti Martina Fedrigo e Lana Silva Coinceçao – autrici rispettivamente di 11 e 16 punti – le quali si sono intestate gli ultimi timbri della partita. Da parte ospite, il maggiore score individuale lo fanno registrare Aurora Pistolesi con 10 stampi ed unica marsalese in doppia cifra e Giorgia Mazzon con 8. In questa ultima uscita da riconoscere il ritaglio di impiego che ha voluto concedere Amadio alle dodici interpreti che vestono l’azzurro con i cambi perpetrati nel corso dei tre set. Un premio dimostrativo a tutte che non si sono risparmiate fin dal primo giorno negli allenamenti e che hanno permesso con il loro fattivo contributo, non solo in termini di presenza fisica, di mantenere un ritmo elevato e uno standard altamente qualitativo e professionale nelle sedute tecniche in palestra.

La Sigel di coach Amadio chiude questa Pool Promozione con 15 punti raggranellati in 10 partite, portando il computo a 48 punti realizzati complessivamente tra prima (regular-season) e seconda fase (post-season). Particolarmente sollecitata dagli spostamenti e dal prendere parte a delle gare in serie ecco che per la carovana azzurra l’occasione di potere tirare il fiato e godersi il meritato riposo viene visto favorevolmente. Specialmente in previsione del primo turno dei PlayOff che incombe nel doppio confronto andata/ritorno nelle date del 12 e 16 maggio con le biancoblu di Eurospin Ford Sara Pinerolo capitanate da Valentina Zago.

Tabellino: Omag San Giovanni in Marignano-Sigel Marsala: 3-0 [25/23; 25/15; 25/18]

Omag San Giovanni in Marignano: Berasi 3, Silva Conceiao 15 , Cosi 5 , Fiore 10 , Ceron 2 , Bonvicini (L), De Bellis , Fedrigo 11, Spadoni 7, Aluigi, Penna. Non entrate: Peonia Urbinati (L). Coach: Stefano Saja; vice: Alessandro Zanchi.

Sigel Marsala: Caruso 4, Demichelis , Gillis 4 , Parini 7, Mazzon 9, Pistolesi 10, Vaccaro (L), Caserta 2 , Colombano, Mistretta (L) Soleti 4, Nonnati. Coach: Daris Amadio; vice: Francesco Campisi; Ass. Maurizio Negro.

Arbitri: Beatrice Cruccolini di Perugia e Alessandro Oranelli di Spoleto (Perugia)