Organico di diritto anno 2021/2022: i sindacati chiedono incontro con l’Usr Trapani

“Rinnovare organico aggiuntivo Covid e i criteri per la formazione delle classi” 

L’Ufficio scolastico di Trapani non ha fornito ai sindacati, secondo quanto stabilito dalla norma, l’informativa relativa all’organico di diritto per l’anno scolastico 2021/2022, ma lo ha comunicato direttamente alle scuole.

Flc Trapani, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams chiedono pertanto un incontro urgente alla dirigente dell’ufficio dell’ambito territoriale Tiziana Catenazzo.

In pratica, l’amministrazione non ha fornito l’informativa su quelle che tecnicamente sono chiamate la fase deterministica e la fase associativa dell’organico, informando tardivamente i sindacati di 74 docenti in sovrannumero nei quattro ordini di scuola, per i quali dovrà essere trovata nuova collocazione.

Sulla questione, i rispettivi segretari di categoria Ignazio Messana, Vito Cassata e Dino Biondo, Giuseppe Termini, Clelia Casciola e Caterina Alastra affermano: “Dopo circa due anni di emergenza sanitaria e i tanti errori di gestione, nella scuola nulla è cambiato si continua ad assistere ancora una volta alla mancata riduzione degli alunni per classe e al mancato incremento del personale docente e Ata. È indispensabile rivedere i criteri e i parametri per la formazione delle classi e reperire spazi adeguati e sicuri  per evitare l’alternanza della scuola in presenza e in DAD. È necessario rinnovare l’organico aggiuntivo  “COVID” che per essere utile deve essere reso disponibile nella fase di formazione delle classi, a settembre sarà troppo tardi”.