Palermo. Viabilità: consegna primo lotto lavori stradali sulla SP1 bis

Sarà consegnato lunedì 10 maggio 2021 il primo lotto di lavori per la sistemazione del piano viario della strada di collegamento dalla SP1 (Palermo-Borgetto) con l’autostrada A19 (Palermo Mazara del Vallo), per il quale è previsto un investimento complessivo di 1 milione di Euro.

Il progetto è stato approvato dai tecnici della Direzione Viabilità in conferenza di servizi ed è stato validato dalla commissione interna costituita ai sensi del DLvo 50/2016. 

Si tratta del primo lotto dei lavori di collegamento tra la S.P. n° 1 bis di Giardinello Bivio Giardinello – Bivio Stazione Lo Zucco – Svincolo A 29 – Bivio Paterna e diramazione Lo Zucco.

I lavori consistono nella sistemazione di tratti stradali ammalorati, in modo particolare si provvederà alla sistemazione di circa ml. 4.500,00, a partire dal km 0+00 Bivio Giardinello – traversa interna Giardinello, fino alla chilometrica 4.500,00.

Questo primo lotto dell’importo di € 500.000,00 è stato finanziato dal Ministero delle Infrastrutture con l’utilizzo delle somme del DM 49/2018 della seconda annualità 2020.

Il secondo lotto, di cui è stato già redatto il progetto esecutivo, anch’esso dell’importo di 

€ 500.000,00 sarà finanziato invece con i fondi del Patto per il Sud dall’Assessorato Regionale alle Infrastrutture. La gara di questo ultimo sarà immediatamente successiva l’imminente pubblicazione del bilancio 2021-23, già approvato dal Commissario straordinario del Consiglio della Città Metropolitana di Palermo.

Un risultato che si sta raggiungendo grazie alla sinergia tra tutte le istituzioni: Ministero delle Infrastrutture, Regione, Comuni e Città Metropolitana di Palermo – ha dichiarato il Sindaco, Leoluca Orlando, sottolineando che –La Città Metropolitana di Palermo sta conseguendo importanti risultati per la riqualificazione delle strade dell’ex provincia, nonostante dissennati tagli e ostacoli posti in essere dai diversi livelli di governo sovra provinciali e nonostante tante noncuranze per le fondamentali attività svolte dalle città metropolitane e dagli enti intermedi