Trasporti, i sindacati regionali di categoria sostengono i lavoratori interinali dell’Ast

“Nell’apprendere il grido di allarme lanciato dai lavoratori Somministrati, esprimiamo   incondizionata solidarietà agli stessi  che a vario titolo prestano la propria attività lavorativa presso l’Azienda Siciliana Trasporti. La  Partecipata della Regione Siciliana che esercita il TPL,  non potendo assumere personale a causa dei  vincoli imposti dal legislatore regionale, al fine di poter  garantire il servizio del trasporto su gomma extraurbano nell’isola, si vede costretta ad avvalersi del lavoro somministrato”. A scriverlo in una nota sono i sindacati  regionali di Categoria  FILT CGIL, FIT  CISL,  FAISA CISAL e FAST CONFSAL che hanno già intrapreso  le opportune iniziative, affinché la partecipata regionale possa finalmente dotarsi della forza lavoro occorrente, garantendo prioritariamente gli attuali lavoratori in Somministrazione. “Oltre agli Operai di Officina , la maggior parte dei lavoratori interinali sono Autisti  che alla guida dei pullman, garantiscono la mobilità nel territorio siciliano. Auspichiamo  che quanto prima,  il Governo Regionale possa dare all’ AST SPA la possibilità di effettuare assunzioni a copertura dei  posti vacanti in organico che allo stato attuale risultano essere  circa 300 unità fra personale Viaggiante, Uffici  Movimento,  Officine e personale Amministrativo”.