Palermo 2022, Figuccia: “Lega trait d’union per centrodestra e movimenti civici”

“Sul futuro di Palermo la Lega ha idee molto chiare – così Vincenzo Figuccia deputato all’Ars e coordinatore provinciale della Lega a Palermo che prosegue – davanti al proliferare di candidature alla carica di sindaco della città con nuove e pessime maschere di Orlando, affermiamo con orgoglio che la Lega, primo partito in Italia, si porrà quale raccordo nevralgico per l’investitura del prossimo candidato sindaco della coalizione di centro-destra, aperta a tutte le forze civiche che vorranno contribuire. Non ci saranno veti, né imposizioni. Lo spirito, è quello di costruire attorno al centrodestra unito, una candidatura forte, credibile e discontinua ad Orlando.
Sarà nostra premura mettere immediatamente mano ai temi più importanti della città, partendo dal trasporto pubblico locale, da una mobilità integrata, dal rilancio delle attività economiche attraverso la fruizione del suolo pubblico e delle aree verdi urbane che valorizzino la ristorazione locale in tutte le sue forme e che rafforzino la capacità attrattiva e il rilancio di nuove iniziative mai realizzate in Città.
È nel segno di questa tabella di marcia, che insieme al nostro coordinatore regionale Nino Minardo e a tutta la classe dirigente della Lega in Città, mi adoperò per offrire ai palermitani una nuova opportunità, quella che davvero meritano dopo anni di incuria, di abbandono e di mortificazione”.