Petrosino. Estorsione ad una pensionata: arrestate due persone

I Carabinieri della Stazione di Petrosino, al termine di dedicata attività di indagine, hanno arrestato due persone accusate del reato di estorsione in concorso ai danni di una pensionata di 65 anni.

La donna si era rivolta ai Carabinieri della Stazione poiché perseguita dalle continue richieste estorsive da parte dei due complici, i quali sostenevano di aver bisogno del denaro per risarcire i danni provocati dal proprio figlio nel corso di un asserito incidente stradale, in realtà mai avvenuto. I due, inoltre, avevano minacciato ripetutamente la donna affermando che se non avesse acconsentito a dar loro i soldi, le persone coinvolte nel fasullo incidente stradale, avrebbero fatto del male sia a lei che al proprio figlio.

Coraggiosamente, la vittima non ha ceduto alle minacce degli arrestati, recandosi presso la locale Stazione dei Carabinieri. I militari hanno subito predisposto un articolato servizio di cessione controllata del denaro –preventivamente fotocopiato- da parte della donna ai suoi estorsori. In tale circostanza, i militari operanti dopo aver documentato l’effettiva cessione di denaro, pari a 500,00 euro, sono usciti allo scoperto fermando entrambi gli autori e recuperando l’intera somma, poi restituita alla legittima proprietaria.

Al termine delle formalità, gli estorsori sono stati dichiarati in arresto e sottoposti alla misura dell’obbligo di dimora, con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione nelle ore notturne, dalla competente Autorità Giudiziaria.