Castellammare. Il castello arabo normanno si illumina di viola per far luce sulla fibromialgia

Il 12 maggio il castello arabo normanno, emblema di Castellammare del Golfo, sarà illuminato di viola per l’adesione del Comune alla giornata mondiale della fibromialgia promossa dall’AISF, Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica ODV.

L’iniziativa invita ad illuminare di viola, colore simbolo della malattia, monumenti e sedi delle istituzioni per “accendere un faro” sulla fibromialgia, sindrome dolorosa e invalidante che in Italia non è ancora riconosciuta e che colpisce circa 3 milioni di persone, il 90% dei casi donne.

«Abbiamo aderito all’iniziativa che ha proprio lo scopo di “fare luce” su una sindrome poco nota nonostante la sintomatologia invalidante – sottolinea il sindaco Nicolò Rizzo-. Oltre alla simbolica illuminazione del castello miriamo a sensibilizzare l’opinione pubblica con messaggi di informazione e la testimonianza di alcune persone che soffrono di questa patologia ancora invisibile».

Nella stessa giornata del 12 maggio, alle ore 20,30, nella villa comunale Regina Margherita, volontari dell’associazione distribuiranno fiocchi viola poiché l’Aisf ha invitato tutti ad indossarli
come segnale che i pazienti fibromialgici esistono. In questo modo ci aiuterete a diffondere il messaggio, dandogli forma e sostanza. E quando vi chiederanno perché indossate quel fiocco potrete rispondere che è il simbolo di una categoria di ammalati che non hanno una dignità e invece meritano di averla”.