Cgil Palermo: “sostegno al popolo palestinese e condanna a ogni forma di violenza e di aggressione”

La Cgil Palermo al fianco della comunità palestinese  contro la nuova escalation di violenza sfociata nei bombardamenti tra Israele e la striscia di Gaza e nelle invasioni dei luoghi sacri. Il sindacato parteciperà al presidio che si tiene domani alle 17,30 in piazza Verdi e all’iniziativa di sabato alle 17 in via Cavour,  davanti alla Prefettura, dal titolo ”Salviamo la Palestina dalla pulizia etnica”, nella settimana del ricordo della Nakba e contro le violenze sul popolo palestinese.
      “Vogliamo esprimere la nostra vicinanza alla popolazione colpita  e chiediamo di intervenire su quanto sta avvenendo nel territorio palestinese – dichiarano il segretario Cgil Palermo Francesco Piastra e la segretaria migranti della Cgil Palermo Bijou Nzirirane – Un dramma quotidiano, da anni questo popolo merita un poco di pace. Chiediamo che l’Onu e la Comunità europea intervengano per ripristinare il  clima di dialogo e mettere fine alla violenza, all’aggressione, ai soprusi.  Sono in gioco i diritti inviolabili dell’uomo, a partire dal diritto alla vita.  E davanti a nuovi attacchi che tra le vittime hanno avuto anche bambini inermi non è tollerabile l’indifferenza, bisogna prendere posizione  per  fermare la politica di occupazione  israeliana. Occorre che tutti quanti facciano la propria parte per ristabilire la pace. Il governo italiano può esercitare un ruolo importante per la riaffermazione della legalità internazionale e dei diritti del popolo palestinese”.