Vilardo: “L’educazione al rispetto degli animali deve cominciare dalla scuola”

“Bisogna ripartire dalla scuola per l’educazione al rispetto degli animali, e personalmente come insegnante e responsabile di partito, farò tutto quanto nelle mie possibilità perché dalla scuola venga il primo ed il più forte tra gli impulsi al cambiamento”.


Lo scrive in una nota Valentina Vilardo, responsabile regionale del Dipartimento per i Diritti degli Animali di Forza Italia.

“Occorre sviluppare, partendo dalla scuola, una vera e propria campagna di sensibilizzazione sul tema del benessere animale, che porti un reale cambiamento nella nostra regione. E’ altissimo il numero di cani vaganti e quelli reclusi. Quelli vaganti spesso finiscono travolti dalle auto, altri finiscono reclusi a vita nei canili, mentre pochissimi vengono adottati. E questo avviene a dispetto delle ingentissime somme spese negli ultimi anni, nel tentativo, infruttuoso, di contrastare il dilagare del fenomeno. Occorre cambiare rotta – prosegue Vilardo – e forse stiamo per imboccare la strada giusta. Basta canili carceri. E’ il tempo dei “canili transito”. Dobbiamo passare in breve tempo a strutture di tipo dinamico, costituendo un protocollo unico, trasparente e condiviso tra Comuni, associazioni e privati, che preveda che gli animali non siano reclusi a vita, ma che ci sia un ricambio tra animali ospiti e animali adottati. Due le alternative: dare cani in affido a privati cittadini che li accudiscano; la reimmissione in libertà. Dovrà esserci un’intesa Comune/Asp con i veterinari che valuteranno l’animale, provvederanno alla sterilizzazione, e all’identificazione ed all’iscrizione in anagrafe, come cane di proprietà del Comune. Ma il primo step di questo nuovo corso – conclude Vilardo – dovrà partire dalla scuola che dovrà essere il luogo principe per questa nuova rivoluzione culturale”.