Porto di catania: scongiurato danno ambientale

I funzionari ADM di Catania, nel corso di un controllo effettuato su container provenienti dalla Russia, hanno segnalato al servizio fitosanitario regionale la presenza di pedane di legno non conformi alla normativa ISPM15 (International Standard for Phytosanitary Measures).


A seguito dell’intervento degli ispettori fitosanitari, che hanno confermato l’irregolarità segnalata da ADM, è stata disposta l’intercettazione di 13 container e la successiva distruzione delle pedane non conformi.
La norma internazionale prevede che tutti gli imballaggi in legno, provenienti dai paesi terzi, siano
sottoposti a trattamenti termici o chimici certificati mediante apposizione di marchio sul materiale
ligneo, in quanto la specifica tipologia di supporto all’imballaggio, che può essere utilizzata per
qualsiasi genere di merce, è nota come fonte di introduzione e diffusione di organismi nocivi per le piante.
Durante un’analoga ispezione effettuata presso il posto di controllo frontaliero (PCF), i funzionari
del servizio fitosanitario hanno intercettato un container di segati di pino silvestre proveniente
dall’Ucraina all’interno del quale sono stati rinvenuti cumuli di fibre di legno contenenti larve vive di insetti xilofagi.
Il carico contaminato, su disposizione di ADM, è stato respinto e rinviato in Ucraina, scongiurando cosi un pericoloso danno ambientale per il nostro Paese.