Marsala (R)esiste con la Palestina

Domenica 16 maggio, alle ore 10:30, un gruppo di cittadini e cittadine manifesterà al Parco delle Partigiane (Lungomare Boeo) la propria solidarietà alla Palestina, chiedendo la cessazione del fuoco in Medio Oriente.

Il 6 maggio scorso, a Gerusalemme, la Corte Suprema ha stabilito che quattro famiglie palestinesi che vivono nel quartiere di Sheikh Jarrah saranno espropriate delle loro case per via di una causa risalente all’800, queste ultime appartenevano ad un’organizzazione ebraica. La Corte non ha ancora deciso se accogliere o meno il ricorso contro l’esproprio, ma da quando è arrivata la sentenza sono iniziate le rivolte nel quartiere di Gerusalemme Est, che hanno causato più di 122 morti, di cui 33 bambini. Oggi, stiamo assistendo ad una disumana escalation di violenze tra Gaza e Tel Aviv.

Anche i cittadini e le cittadine marsalesi, seguendo l’iniziativa di diverse città italiane, chiederanno la cessazione del fuoco in questo lembo di terra spesso dimenticato dalla comunità internazionale.