martedì, Novembre 29, 2022
HomeAmbienteComune di Marsala e Associazione "Marevivo" assieme in progetti di educazione ambientale

Comune di Marsala e Associazione “Marevivo” assieme in progetti di educazione ambientale

Una corretta gestione delle risorse naturali incide sulla conservazione della biodiversità, sul benessere e sulla qualità della vita. Un punto fermo, questo, che Comune di Marsala e Associazione “Marevivo” intendono rafforzare attraverso progetti e percorsi di educazione ambientale volti a sensibilizzare la cittadinanza, con particolare riguardo alla tutela delle aree marine protette.

A rappresentare al sindaco Massimo Grillo l’importanza del progetto, ieri a Palazzo Municipale c’erano Carmen Di Penta (direttore generale della Onlus Marevivo) e Luisa Tumbarello (esperta nella comunicazione di settore) – accompagnate dal dr. Franco Mannone – nonché Fabio Galluzzo (responsabile per la Sicilia dell’Associazione). “Condivido i principi che animano Marevivo, afferma il sindaco Grillo, tematiche care a questa Amministrazione e su cui intendiamo coinvolgere tutti, a cominciare dalle scuole. A tal fine, valuteremo le richieste di dedicare delle sedi alle attività formative e informative che si intendono promuovere a Marsala sui temi dell’ambiente”. E c’è già un primo appuntamento in programma, che segnerà l’inizio della collaborazione tra Comune e “Marevivo”. Si svolgerà il prossimo mese e sarà dedicato alla corretta gestione dei pneumatici fuori uso (PFU), con una raccolta delle gomme abbandonate in mare e a terra realizzata in collaborazione con il Consorzio EcoTyre, la Capitaneria di Porto, i diving e le Associazioni ambientaliste del territorio. “Dal 1985 Marevivo lavora per la tutela del mare e dell’ambiente, contro l’inquinamento e le pesca illegale – sottolinea Carmen Di Penta – e l’ambiente marino può continuare a svolgere le sue funzioni vitali solo se in buona salute, in equilibrio con flora e fauna che lo abitano. Abbiamo scelto di proteggerlo, ma occorre rendere partecipi Istituzioni, cittadini e operatori del settore”. La data dell’evento “PFU ZERO”, per ovvi problemi organizzativi legati al covid, sarà comunicata successivamente.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments