UDC: riconoscimento per Carmelo Falco, suo nome ad un Pianeta

Grande Riconoscimento dell’Unione Astronomica Internazionale all’Astronomo Carmelo Falco, Coordinatore Giovani Udc. Da New York arriva la notizia che il Pianeta Minore 5766 (1986 QR3) porterà il nome Carmelofalco. Attribuiti anche i nomi di Racalmuto e Gigiproietti, scomparso di recente. 
L’astronomo Carmelo Falco, quarantenne siciliano di Racalmuto, ricercatore del Centro Internazionale per le Scienze Astronomiche Gal Hassin di Isnello e Coordinatore dei Giovani Udc per la Provincia di Agrigento, ha ricevuto un grande riconoscimento attribuito dall’Unione Astronomica Internazionale. Il suo nome è stato attribuito ad un Pianeta Minore del Sistema Solare, premio attribuito per le sue attività divulgative e ricerche scientifiche.
L’Astronomo Carmelo Falco, Coordinatore Provinciale dei Giovani Udc di Agrigento
Il grande riconoscimento, che raramente viene attribuito a persone così giovani, ha premiato le attività astronomiche fatte nell’ultimo decennio in buona parte svolte all’Osservatorio Lemaitre di Racalmuto, in provincia di Agrigento. D’ora in poi, l’Asteroide 5766 (1986 QR3) scoperto il 29/08/1986 si chiamerà “carmelofalco”.

“Sono incredulo ed emozionato – trasmette l’astronomo siciliano – non mi aspettavo certo un tale riconoscimento da parte dell’Unione Astronomica Internazionale che ringrazio di vero cuore. Ringrazio la mia famiglia, che da sempre e con tanto affetto mi supporta, come certamente il caro Mario Di Martino, astronomo di lungo corso e di chiara fama, per aver contribuito a questo riconoscimento, e il presidente del Centro Internazionale GAL Hassin Pino Mogavero dove attualmente svolgo le mie ricerche per aver avuto il coraggio e la visionarietà di un centro di ricerca avanzatissimo in Sicilia. Ringrazio anche gli amati colleghi Sabrina Masiero e Alessandro Nastasi. Questo onore mi spinge ancora di più a impegnarmi per il futuro contribuendo al bene comune attraverso la scienza. Una casualità che mi è stata fatta notare da un mio concittadino è che questo premio ricade nell’anno del centenario della nascita di Leonardo Sciascia, illustre concittadino e nella stessa sessione in cui un altro pianeta minore, il 7916 (1981 EN) è stato dedicato al grande attore scomparso di recente, Gigi Proietti. Sapere che quando non ci sarò più qualcosa di me rimarrà a orbitare intorno al nostro Sole mi commuove. Chissà, tra qualche centinaio di anni qualcuno dei nostri posteri vi metterà piede ricordandomi”.
I nuovi nomi dei Pianeti Minori
L’orbita dell’Asteroide Carmelofalco
Il Coordinatore dei Giovani Udc della Provincia di Agrigento si concentra sul futuro della ricerca in Sicilia

“Attualmente le eccellenze ci sono e il Centro GAL Hassin è una eccellenza di valore assoluto. Le istituzioni sono tuttavia distratte e sarebbe opportuno maggiore cura e attenzione a un comparto che porta progresso e visibilità internazionale. Il GAL Hassin ad esempio è inserito in un network di altissimo livello, europeo e non solo, tuttavia rischia di chiudere le sue attività se la nostra regione non deciderà di investire nella ricerca e nel nostro centro cifre peraltro irrisorie”.

Ed anche sul suo futuro professionale di Giovane rientrato dall’estero.

“Spero che dopo tanti anni di estero il mio futuro possa continuare a essere in Sicilia, terra che amo. Terra in cui tanti giovani hanno bisogno di futuro e di scienza e in questo spero di poter continuare a dare un contributo attraverso gli amici UdC. A livello professionale spero di continuare a fare ricerca al GAL Hassin. Oltre a ciò sto collaborando anche con Space11 dell’imprenditore Andrea Iervolino, che si ripromette di creare enterteinment spaziale e tv dello spazio. Ci sono anche dei progetti che coinvolgono la mia città ma ne parleremo in futuro”.