Alcamo: l’Amministrazione partecipa alle iniziative della scuola Nino Navarra per ricordare Giovanni Falcone

L’Amministrazione alcamese prende parte ad alcune delle iniziative organizzate dall’istituto comprensivo Nino Navarra per onorare la memoria delle vittime della mafia.

Dichiara il Sindaco Domenico Surdi “partecipiamo con piacere alle iniziative scolastiche in memoria del Giudice Giovanni Falcone, della moglie e degli uomini della scorta perché il rispetto della legalità, la cultura delle regole e il dovere della cittadinanza consapevole sono di fondamentale importanza per tutti noi e, soprattutto per i ragazzi che costruiscono il proprio futuro”.      

Afferma l’assessore Vito Lombardo “stamane ho preso parte all’incontro-dibattito sulla criminalità mafiosa nel nostro territorio rivolto alle classi seconde della scuola Secondaria di primo grado; molto coinvolgente l’intervento di Margherita Asta che ha parlato della sua mamma, Barbara Rizzo e dei suoi fratellini trucidati dalla mafia, nella strage di Pizzolungo, i cui esecutori erano alcamesi (TP). E’ nostro dovere mantenere sempre viva la memoria di chi ha dedicato la propria vita alla lotta contro la mafia, perché la legalità e la presenza dello Stato contro ogni forma di malaffare siano principi saldi cui indirizzare i giovani”.  

E l’assessore alla Pubblica Istruzione Stefano Alessandra “domani prenderemo parte, all’incontro dibattito su Peppino Impastato rivolto alle classi terze della scuola Secondaria di primo grado e a cui partecipa Luisa Impastato da Casa Memoria di Cinisi; è fondamentale che ogni processo educativo e formativo punti allo sviluppo di una coscienza critica delle giovani generazioni”.