“Il coraggio di ogni giorno”: a Partanna la Giornata nazionale della legalità

Sarà celebrata venerdì 21 maggio, alle ore 17, dal Comune di Partanna assieme alla Consulta Giovanile, in collaborazione con il Tribunale di Marsala e l’Associazione Amunì – e il patrocinio della Regione Siciliana – la Giornata nazionale della legalità denominata “Il coraggio di ogni giorno”, data simbolo per commemorare le vittime delle stragi mafiose di Capaci e via D’Amelio, ricordando il 23 maggio e il 19 luglio del 1992 in cui persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e gli uomini delle loro scorte. A causa delle ancora attuali restrizioni necessarie per contenere la diffusione del Covid-19, la manifestazione anche quest’anno assumerà una forma diversa dal passato e si svolgerà in modalità webinar.  L’evento sarà trasmesso in diretta sulle pagine social del Comune di Partanna e della Consulta Giovanile. Numerosi gli interventi in programma per ricordare, tutti assieme, gli agguati di mafia più agghiaccianti della lunga storia che vede come antagonisti Cosa Nostra e lo Stato Italiano.  

All’iniziativa congiunta, del Comune e della Consulta Giovanile, porteranno i propri saluti il Prefetto della Provincia di Trapani, Tommaso Ricciardi, il sindaco di Partanna, Nicolò Catania, Noemi Maggio, Assessore alla Cultura e alle Politiche Sociali,  Michele Simplicio, Presidente della Consulta Giovanile di Partanna e ancora Giorgio Pace, Co-Fondatore del Movimento Giovanile “amunì”. Interverranno Pietro Grasso, Magistrato già Presidente del Senato della Repubblica, Alessandra Camassa, Presidente del Tribunale di Marsala,  Roberto Lagalla, Assessore Regionale all’Istruzione e alla Formazione, Gaetano Galvagno, Componente della Commissione Regionale Antimafia.  

“Ogni anno, in occasione del 23 maggio, nel ricordare gli eventi di quei giorni e di quel terribile 1992 – dice il sindaco Catania – riannodiamo la coscienza civile della nostra Nazione ai valori della giustizia e della legalità che uno Stato moderno e democratico deve difendere, vigilando con le sue istituzioni sui territori e dimostrando, con azioni concrete, quanto sia sentito e sempre attuale l’impegno da dedicare al contrasto sistematico verso ogni forma di criminalità. Assieme alla Consulta Giovanile della città abbiamo dato vita a un appuntamento che vogliamo produca un’attenzione costante alla costruzione quotidiana di una cultura della legalità da propagare in tutti gli ambiti civili”.