Immigrazione,Francilia (Lega): “in Sicilia più turisti e meno clandestini”

“Purtroppo le premesse ad oggi  non sono buone, in Sicilia prima del turismo purtroppo sono ripartiti soltanto gli sbarchi” lo afferma Matteo Francilia, sindaco leghista di Furci Siculo (Me) e Responsabile regionale enti locali del Carroccio.

“Nelle prossime settimane – continua Francilia –  la Sicilia proverà a ripartire anche con il turismo e in questa fase così delicata sarebbe letale un’emergenza sbarchi come quella che abbiamo vissuto l’anno scorso. E’ indispensabile che il governo prevenga la ripresa di questo traffico criminale di esseri umani, così come era riuscito a fare Matteo Salvini da Ministro dell’Interno bloccando difatto tantissimi sbarchi irregolari, salvando così anche tante vite umane. Abbiamo bisogno di una strategia energica che spinga l’Europa a fare il proprio dovere non soltanto in termini di redistribuzione dei migranti ma anche di controllo delle frontiere e di presidio delle rotte”.

“Speriamo di vedere arrivare turisti e non immigrati clandestini” conclude il sindaco della Lega.