Ambiente e cultura europea, conclusi due progeti all’I.C Pirandello – S.G. Bosco di Campobello

Nonostante il particolare momento che stiamo attraversando, gli alunni del plesso “Edmondo De Amicis” e la II^ D della Scuola secondaria di I^ grado dell’ I.C. “Pirandello – S.G.Bosco” di Campobello di Mazara, guidati dagli insegnanti delle rispettive classi, dalla Dirigente scolastica Giulia Flavio, dalla referente Antonella Ognibene e con il supporto delle famiglie hanno partecipato a due progetti didattici: uno nazionale dal titolo “A Scuola di futuro Green Camp” e uno internazionale dal titolo “E-twinning – Our past and present table rules”.

Entrambi i progetti erani incentrati sul tema del rispetto dell’ambiente e delle differenze culturali mirando allo sviluppo del senso di ospitalità, della consapevolezza del patrimonio culturale europeo con i suoi valori, alla comprensione della gastronomia delle culture diverse e delle buone pratiche ambientali  oltre che al miglioramento delle competenze linguistiche e informatiche degli studenti.  Il tutto in una visione inclusiva.

Lo scorso 7 maggio, il momento conclusivo dei due progetti ha visto i giovani alunni protagonisti di una giornata allietata da balli, canti e dalle esecuzioni dei ragazzi dell’indirizzo musicale mentre facevano bella mostra di sé i lavori realizzati dagli stessi alunni e i prodotti tipici dell’orto.

Alla manifestazione hanno preso parte il Sindaco Giuseppe Castiglione, il Vice Sindaco Dott.ssa Antonina Moceri, il Comandante dei Vigili Urbani dott. Gaetano Mangiaracina, la dottoressa  Maricò Hopps, e il dott. Pino Alizzio,  Presidente Confeuropa Nazionale.

Ospite d’eccezione il Console Rumeno, Dott. Ioan Iacob, a suggellare il gemellaggio istituito fra la scuola campobellese e la Romania, una delle tante nazioni che hanno preso parte al progetto.

Il percorso interdisciplinare “A Scuola di futuro Green Camp”, organizzato da ScuolAttiva, è stato pensato  per far conoscere ai ragazzi il mondo dell’agricoltura sostenibile e trasmettere loro “l’amore e il rispetto per la madre terra”, portandoli ad apprezzare anche le verdure e gli ortaggi, fondamentali per una corretta ed equilibrata alimentazione. Gli alunni hanno imparato le buone norme per il rispetto della natura e sono stati incoraggiati a condividere i principi della cittadinanza attiva.

Il progetto E-twinning “ Our past and present tables rules”  ha visto la partecipazione di Italia, Romania, Albania , Armenia , Azerbaigian , Bosnia-Erzegovina , Bulgaria, Croazia , Georgia , Giordania , Lettonia , Macedonia del Nord , Malta, Polonia, Portogallo, Repubblica di Moldova, Serbia , Spagna ,  Tunisia, Turchia, Ucraina  ed Ungheria. Partendo dai piatti tipici dei vari Paesi, di cui si è cercato di far comprendere ai ragazzi l’importanza,  si è lavorato anche sulle buone maniere a tavola.