Pubblicate le graduatorie del PAC 14/20: finanziato il progetto waterfront di Marsala

Pubblicate le graduatorie definitive del Programma di Azione e Coesione PAC 14/20, in particolare le graduatorie che riguardano:
Asse B “Recupero Waterfront” che prevede l’ampliamento e la riqualificazione degli approdi dei moli e dei Terminal Crociere dei porti, la sistemazione e la riqualificazione funzionale e urbanistica delle aree portuali, il miglioramento della connessione materiale tra i centri urbani e le aree portuali (17 milioni):

  1. Interventi di ampliamento e riqualificazione degli approdi dei moli. Progetto di Riorganizzazione e riqualificazione degli spazi pubblici del lungomare di Pantelleria (734.771,87 €);
  2. Restyling dei Terminal Crociere dei porti delle regioni meno sviluppate. Progetto di Riorganizzazione e riqualificazione degli spazi pubblici del lungomare di Pantelleria (909.535,79 €);
  3. Interventi di sistemazione e di riqualificazione funzionale e urbanistica delle aree portuali. Progetto per la riqualificazione urbanistica ed ambientale waterfront adiacente al porto di Marsala – 2° stralcio (1.975.684,88 €);
  4. Interventi di sistemazione e di riqualificazione funzionale e urbanistica delle aree portuali. Porta del Mare, Milazzo (7.720.962,00 €);
  5. Interventi di miglioramento della connessione materiale tra i centri urbani e le aree portuali. Progetto di Riorganizzazione e riqualificazione degli spazi pubblici del lungomare di Pantelleria (2.896.726,65€);
  6. Interventi di miglioramento della connessione materiale tra i centri urbani e le aree portuali. Riqualificazione di Porto Piccolo di Siracusa, approdo Santa Lucia e Riva Porto Lachio (2.559.076,12€).

Asse C “Accessibilità turistica” che prevede invece il potenziamento e la riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica e il miglioramento e la sostenibilità̀ della mobilità interna ed esterna alle aree di attrazione (21 milioni) del programma:

  1. Pianificazione e programmazione degli interventi. Progetto Passiblei – Circuito del Barocco Sistema integrato di mobilità ciclo ferroviaria nella Val di Noto (1.400.000,00 €);
  2. Potenziamento e riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica. Realizzazione di nuove strutture per l’accoglienza dei passeggeri a Porto Empedocle e intermodalità vigatese (3.250.000,00 €);
  3. Potenziamento e riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica. Ride On Strait, Messina (1.040.000,00 €);
  4. Potenziamento e riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica. Riqualificazione del Lungomare Bisani – tratto da Punta di Mola allo scalo trapanese – intervento di potenziamento e messa in sicurezza della mobilità ciclopedonale, Ragusa (5.300.000,00 €);
  5. Potenziamento e riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica. Catania Inside. Innovazione, Cultura, Turismo, Mobilità (870.000,00 €);
  6. Miglioramento e sostenibilità della mobilità interna ed esterna alle aree di attrazione. Ride On Strait, Messina (402.000,00 €);
  7. Miglioramento e sostenibilità della mobilità interna ed esterna alle aree di attrazione. Catania Inside. Innovazione, Cultura, Turismo, Mobilità (8.700.000,00 €).

Ottime notizie per il tratto di Lungomare che dalla Florio si estende poco oltre le Cantine Rallo. Con provvedimento del Ministero delle Infrastruture e della Mobilità sostenibili – realizzazione di interventi di recupero delle zone costiere
nei territori di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia – è stato ammesso a finanziamento il progetto presentato a luglio dalla precedente Amministrazione, riguardante la riqualificazione urbanistica e ambientale Waterfront adiacente al Porto di Marsala – 2° stralcio. Il Comune da parte sua dovrà intervenire con un coofinanziamento di un milione di euro.

Con questo finanziamento statale di poco meno di due milioni di euro verrà completata la riqualificazione di un tratto del lungomare Florio in cui insistono due moli storici che verranno anch’essi recuperati e restaurati. Questo nuovo
intervento finanziario consentirà in particolare di rendere più funzionale ed accogliente un tratto di costa che potrà così essere fruito dalla Comunità e che prima verrà messo in sicurezza (la gara d’appalto dei lavori per un milione e 200
mila euro fiannziati dalla regione è in fase di espletamento).
Il finanziamento del Waterfront – 2° stralcio completa di fatto l’azione che verrà attuata dal primo intervento di messa in sicurezza dell’area di ben 12 mila metri quadrati.