Musumeci rinomina Razza alla sanità siciliana,Cancelleri: “non è lercio”

“È incredibile come Musumeci in questi anni di governo sia riuscito a far parlare della Sicilia sempre e soltanto per cose negative”, commenta così Cancelleri la rinomina di Razza come assessore.

“Riesce a passare da un fallimento ad un altro con una facilità imbarazzante, il tutto guidato solo dalla logica della spartizione di poltrone e anche questa volta non si smentisce. Sia chiaro, la rinomina di Razza non è fuori luogo per le indagini a suo carico, per quello c’è la magistratura, ma per la frase pronunciata a proposito dei deceduti a causa del covid “spalmiamo i morti”, è tutto ciò che rende il suo ritorno inopportuno e disgustoso. Dopo aver tenuto calda per 3 mesi la poltrona del suo delfino, adesso lo rinomina alla sanità, sperava che tutto si sgonfiasse, invece è bastato riesumarlo per far risalire l’indignazione dei siciliani.Potrebbe sembrare uno scherzo, ma è proprio il caso di dire “non è lercio”!È l’ennesimo schiaffo ai siciliani che ancora una volta vengono dopo i giochini politici fatti, stavolta, sulla loro pelle. Ed è l’ennesimo disastro di Musumeci, solo e prepotente. Mi chiedo fino a quando i suoi alleati accetteranno tutto questo?”.