Furto su mezzi comune Palermo. Gelarda: “urge sistema di sorveglianza. Intanto potature inesistenti”

“Ennesimo furto questa notte all’interno del vivaio comunale. Questa volta i ladri si sono impossessati delle sonde lambda di sette mezzi destinati alla potatura – a dichiararlo Igor Gelarda capogruppo lega Palermo .

Un settore gia in sofferenza e che ora avrà anche 7 mezzi in meno. Dato che si tratta dell’ennesimo furto all’interno del vivaio, che si trova nel cuore della Favorita e quindi già di per sé molto isolato, non capiamo perché l’amministrazione comunale non abbia ancora provveduto a dotare la struttura di un impianto di videosorveglianza . A parte questo episodio molto grave, il ritardo sulle potature in città è sotto gli occhi di tutti.Un settore particolarmente in difficoltà che puo contare su appena 10 potatori in tutta la città che possiede un patrimonio arboricolo di circa 70 mila esemplari. Tutto questo aumenta il pericolo di schianto alberi e la diminuzione dell’illuminazione, con le chiome che oscurano i punti luce. Il settore potatura urge di eessere  potenziato con il passaggio di operai reset. L’ennesima vera e propria vergogna, quella della potatura, ancora una volta targata da chi è sindaco in questa città, se pure a intermittenza, da 35 anni- conclude Gelarda “