Mazara. Protocollo d’intesa tra Comune e l’Associazione “Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia”

“L’Amministrazione comunale intende valorizzare il patrimonio artistico e naturalistico della città attraverso una politica di massima diffusione e pubblicizzazione delle sue bellezze, anche attraverso accordi e collaborazione con altri Enti, Istituzioni o Associazioni. Con questo spirito abbiamo deciso di aderire al progetto Vie Francigene di Sicilia: testimonianze antiche e viabilità storica tra natura e Storia: come trasformare il passato remoto in futuro prossimo’ autorizzando in Giunta la stipula di un protocollo d’intesa con l’associazione Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia. La nostra Città che ospita l’antica Via Francigena Mazarense lungo la tratta Agrigento-Mazara-Palermo assume il ruolo di comune accogliente per i pellegrini che percorreranno l’antica Via Francigena impegnandosi a predisporre un censimento dei luoghi di accoglienza per camminatori/pellegrini, distribuendo materiale promozionale e realizzando segnaletica ed eventi per la valorizzazione storica di questo straordinario patrimonio che abbiamo ereditato”.Lo annuncia l’assessore comunale alla Cultura Germana Abbagnato.Mazara del Vallo – si legge nel protocollo d’intesa – è tappa fondamentale dell’itinerario Via Francigena Mazarense, percorso che segue i tracciati di varie regie trazzere ricadenti lungo tratti di viabilità storica, romana e poi medievale. Tale via percorre in direzione ovest il tratto costiero della romana via selinuntina e, da Agrigento a Mazara, distaccandosi dalla costa per raggiungere Palermo. Un diploma angioino del 1267 – si legge ancora nel protocollo d’intesa – riporta un passaggio relativo ad una “via francigena per mezzo della quale si giunge a Mazara dalla torre di Maimone” che si trova tra Mazara e Marsala.

     – Cosa prevede il protocollo: Avrà una durata di cinque anni rinnovabili;  l’amministrazione comunale predisporrà nel proprio info point turistico un servizio informativo specifico per i camminatori/pellegrini, fornendo materiale e brochure inerenti la via Francigena ma anche relativamente ai servizi turistici e di accoglienza previsti per gli stessi pellegrini. Verrà inoltre predisposta un’apposita segnaletica artistica e verranno predisposti pacchetti turistico promozionali dedicati alle iniziative e progetti legati alle Vie Francigene. Il tutto a titolo gratuito attraverso un servizio di volontariato congiunto tra associazione e amministrazione comunale

Per ulteriori dettagli e visionare la delibera ed il protocollo, Clicca qui