Samonà incontra i restauratori della Cna e dispone tavolo tecnico per criticità categoria

L’istituzione di un tavolo tecnico con i rappresentanti delle associazioni di categoria dei restauratori per affrontare le principali problematiche del comparto: una collaborazione volta a trovare soluzioni che consentano una maggiore e migliore utilizzazione di risorse professionali, fondamentali per il mantenimento del patrimonio culturale della Sicilia.

È quanto ha deciso questa mattina l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà, a seguito dell’incontro con i rappresentanti dei restauratori che aderiscono alla CNA, organizzazione delle piccole e medie imprese.

La riunione, che fa seguito ad altre con diverse rappresentanze della categoria, ha messo in luce le maggiori difficoltà operative incontrate dai restauratori a causa di una normativa che non sempre risponde all’esigenza di agevolare l’attività di restauro, svilendo il potenziale di lavoro legato agli interventi di mantenimento e recupero del cospicuo patrimonio culturale siciliano.

Un incontro molto interessante e fruttuoso – ha sottolineato l’assessore Samonà – dal quale è emersa la comune volontà di valorizzare il comparto, anche per risolvere le problematiche che ci impegniamo ad affrontare nel corso del tavolo tecnico con i rappresentanti della categoria, che sarà istituito presso l’assessorato. Occorre creare le migliori condizioni per facilitare la possibilità di intervenire per il recupero e mantenimento del nostro patrimonio regionale”.

Tra i temi che dovrà affrontare il tavolo tecnico, anche l’esigenza di redigere un prezziario regionale per quanto riguarda il restauro dei beni culturali.