Mazara, confermata condanna per favoreggiamento a cosa nostra per Angelo Castelli

I Carabinieri di Mazara del Vallo hanno arrestato Angelo CASTELLI, mazarese, cl.45, in ottemperanza all’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Palermo – Ufficio Esecuzioni Penali.

L’uomo era stato arrestato nell’ambito dell’operazione denominata “Ermes 2” con l’accusa di favoreggiamento a Cosa Nostra di Mazara del Vallo e Castelvetrano, in quanto uomo di fiducia di Vito Gondola e proprietario dell’autolavaggio dove si sono svolti importanti summit mafiosi.

L’impianto accusatorio nei suoi confronti è stato confermato anche nel corso del processo penale che ne è scaturito e che si è concluso con sentenza di condanna a suo carico.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale “Pietro Cerulli “ di Trapani dove dovrà espiare la pena di 2 anni di reclusione.