PD Isole Egadi: “isole rimaste sedotte dai proclami e abbandonate nei fatti”

 “Continuano i disaggi dei cittadini residenti nella Isole Egadi sui trasporti marittimi, già da ieri riceviamo diverse segnalazioni in quanto per tutto il fine settimana non si trovano più biglietti da Trapani per le Egadi. Troviamo inaccettabile che ancora una volta la Liberty Lines non dia priorità ai cittadini residenti che, molto spesso sono costretti a rimanere sulla terra ferma anche dopo degli esami o visite mediche importanti.

Prendiamo atto che, dopo la grande inaugurazione del “Welcome Terminal” di Favignana con tanto di proclami a favor di telecamere fatti dal Presidente Musumeci, ad oggi sia rimasto chiuso al pubblico come i terminal delle altre isole, lasciando residenti e turisti ad aspettare sotto il sole.

Ci siamo impegnati mesi addietro con la cittadinanza di chiedere servizi migliori per le nostre isole e qualificare i flussi turistici, ad oggi ci chiediamo cosa sia stato fatto in merito, considerati alcuni proclami che ci fanno rimanere perplessi sul futuro turistico e non solo delle Egadi, come Partito Democratico rimaniamo fermi sugli impegni che sono stati assunti con tutta la comunità Egadina.

Nella scorsa direzione regionale del PD Sicilia è approvato un ODG presentato da Base Riformista a tutela delle Isole Minori per impegnare tutta nostra deputazione nazionale e regionale affinché venga attenzionato il tema dei trasporti delle Isole Minori con la verifica e qualità dei mezzi di trasporto, di insistere con il governo regionale affinché si inserisca nei nuovi bandi le agevolazioni per gli aventi diritto (Residenti, lavoratori, nativi e proprietari di seconde case) in modo da evitare che siano sancite e non modificabili in corso d’opera.

Dopo la partenza di Musumeci dalle Egadi, rimaniamo in attesa della sua firma sull’istituzione del distaccamento dei Vigili del Fuoco sull’Isola di Favignana, non vorremmo che si trattasse dell’ennesimo annuncio senza però avere un seguito.”