Cipriano: “Sul Lombroso,il Senatore De Bonis ringrazia il Comitato Etico Popolare”

Sulla questione del Museo degli Orrori, (meglio conosciuto come il Museo Lombroso), che a Torino tiene in mostra le teste decapitate al Popolo Siciliano ed a quei Patrioti che si stavano difendendo durante l’invasione della Sicilia, avvenuta per mano dei colonizzatori Garibaldini e Piemontesi, interviene il Presidente del ‘Comitato Etico Popolare’ Antonio Cipriano, che risponde al Senatore Saverio De Bonis: 

Apprendiamo che il Senatore ‘De Bonis Saverio’, sul Museo Lombroso, in un certo senso ringrazia il Comitato Etico Popolare, rivendicando però come propria, la proposta di chiudere il Museo Lombroso a Torino ;

noi ammiriamo il suo sforzo nel portare avanti questa proposta, attraverso un proprio emendamento e per questo lo premiamo con la Tessera ad Honorem come Senatore più Etico del mese. Una tessera che saremmo lieti di consegnargli di persona, giacché conosciamo molto bene il Senatore, ma potremmo più appropriatamente dire che è lui che conosce noi.

Posto ciò, vogliamo ricordare al presente Senatore De Bonis che si è appropriato della nostra proposta;

ebbene sì, di una proposta del Comitato Etico Popolare; ovvero una proposta che noi abbiamo presentato attraverso un più ampio documento etico, consegnato allo stesso Presidente Draghi durante le consultazioni avvenute per il suo incarico;

specifichiamo come le segretarie che curavano gli incontri del Presidente Draghi, ci abbiano confermato dell’avvenuta consegna del documento, gradito dallo stesso Draghi, che poi invece si è tradito ed appiattito sul silenzio e sulla continuazione delle politiche di invasione colonialiste.

La nostra proposta, era ed è molto ampia e va addirittura oltre alla chiusura del Museo Lombroso, perché noi abbiamo chiesto anche l’istituzione di una commissione di inchiesta su ciò che è di fatto l’olocausto ed il genocidio, più censurato dai libri di storia, ovvero il genocidio del Popolo Siciliano, pari a circa due milioni di morti. (tra questi, le teste decapitate di migliaia di patrioti che la dominazione italo- garibaldina- piemontese – savaiorda, ha trucidato).

Il Popolo Siciliano, nel 1861 ha avuto un duro colpo ed è stato occupato nella maniera più atroce ; vogliamo ricordare di fatti come molte persone, durante l’invasione coloniale italo -piemontese, siano state arse vive, bruciate, violentate, deportate e torturate nei lagher del Nord Italia e molti dei Patrioti decapitati, appunto, nelle piazze siciliane ed esposti nelle stesse per giorni.

Noi condanniamo tutto ciò, e peggio ancora condanniamo con ancor più veemenza il fatto che molti Garibaldini e/o derivati parenti, prendano dallo stato italiano laute pensioni e lauti fondi – attraverso anche associazioni combattentistiche garibaldine riconosciute dallo stato.

Senatore De Bonis, la prossima proposta è invitato a presentarla senza copia ed incolla, visto il suo interesse per le proposte del Comitato Etico Popolare, saremmo lieti di tornarla a coinvolgerla, si faccia sentire per la consegna della tessera da Senatore Etico del Mese di Giugno 2021, e già che c’è vista la sua apprezzabile volontà la invitiamo a costituire in Senato il Gruppo del Movimento Etico Popolare a noi collegato, tenendo ben distante la politica inciuciara e pinocchiara di sedicenti agricoltori riuniti e di sedicenti movimenti politici personali e pieni di ego di persone e personaggi vari che da oltre 70 anni prendono in giro il Popolo Siciliano, tentando di rinnovarsi ad ogni tornata elettorale con altri simboli . Eticamente la Salutiamo e la Aspettiamo”.