Forza Italia alla settima circoscrizione chiede ad Orlando di intervenire per il Monte Pellegrino ed il cimitero dei Rotoli

Istituire un tavolo tecnico per risolvere il dramma delle mille bare che non trovano sepoltura al cimitero dei Rotoli è stata chiesta da Forza Italia alla settima circoscrizione. Nella richiesta, a firma del capogruppo Piero Gottuso, si fa il punto dell’emergenza che dura da oltre un anno. “Il cimitero dei Rotoli rientra nel territorio della VII Circoscrizione ed è obbligo che questa istituzione circoscrizionale se ne occupi denunciando l’assenza di seri provvedimenti strutturali volti a risolvere questa vergogna nazionale”.

Con un altro documento si chiede di intervenire con la massima urgenza per mettere in sicurezza il Monte Pellegrino, “da un decennio riserva naturale orientata, oggi si trova in completo e continuo stato di abbandono, dove degrado e incuria imperano. Considerato – prosegue Gottuso – che la natura geologica del promontorio pone tutte le aree sottostanti in stato di elevato rischio caduta massi, attualmente censito al livello R4 (P.A.I. – 2005) e che questo rischio renderebbe irrealizzabile il progetto finanziato di ampliamento del cimitero dei Rotoli, sarebbe necessario ed opportuno intervenire immediatamente. Bisogna mettere in sicurezza il promontorio, ripristinare la strada panoramica, lato Mondello, chiusa al transito da anni e rendere di nuovo fruibile ai turisti la grotta delle Incisioni, all’Addaura,  con i graffiti dell’era paleolitica nelle sue pareti”.