Ad Acireale presentazione dell’anno Ignaziano

Venerdì 25 giugno 2021 alle ore 10.30 nei locali del Palazzo Vescovile, sito in Largo Giovanni
XXIII n.3 in Acireale, si terrà la CONFERENZA STAMPA di presentazione delle celebrazioni
dell’ANNO IGNAZIANO che si svolgeranno nella comunità parrocchiale Santa Maria del
Rosario di Piedimonte Etneo. L’anno straordinario, in occasione del 500° anniversario della
conversione di S. Ignazio di Loyola, che la parrocchia piedimontese, l’unica in Italia, venera come
santo patrono, si svolgerà dal 27 giugno 2021 al 31 luglio 2022.
Saranno presenti alla conferenza stampa:

  1. mons. Giovanni Mammino, vicario generale della diocesi di Acireale;
  2. don Mario Gullo, parroco di Santa Maria del Rosario di Piedimonte Etneo;
  3. don Roberto Fucile, direttore dell’ufficio per la pastorale del turismo della diocesi di Acireale;
  4. l’avv. Ignazio Puglisi, sindaco di Piedimonte Etneo.
    In quest’occasione sarà illustrato il vasto programma delle celebrazioni ignaziane e delle attività
    culturali che si svolgeranno nel borgo pedemontano che diventerà un museo a cielo aperto per i
    turisti che, attraverso itinerari artistico-religiosi, vorranno visitare i luoghi legati alla devozione del
    santo patrono Ignazio.
    Papa Francesco, inoltre, ha concesso la grazia straordinaria dell’INDULGENZA PLENARIA alla
    chiesa madre di Piedimonte per l’anno santo. Simbolicamente, infatti, l’ingresso principale
    dell’edificio di culto sarà la PORTA SANTA dell’anno ignaziano.
    Il vescovo mons. Antonino Raspanti attraverso un messaggio alla diocesi ed in particolare ai
    piedimontesi esprime grande gioia per l’importante ricorrenza: “Nel contesto della pandemia, il
    tema della conversione è centrale. Ignazio si convertì mentre era convalescente nella casa di
    famiglia a Loyola per la ferita alla gamba riportata nella battaglia di Pamplona. L’anno
    Ignaziano, quindi, è un’occasione per rimettere la nostra vita sulla strada della riconciliazione e
    giustizia”.