Palermo: l’artista iraniano Navid Azimi Sajadi espone al Castello della Zisa

ORIENTE E OCCIDENTE.

Allegorie e simboli della tradizione mediterranea

RESIDENZA D’ARTISTA di Navid Azimi Sajadi al Castello della ZISA | PALERMO

[inaugurazione: giovedì 24 giugno alle 12]

L’artista iraniano Navid Azimi Sajadi ritorna in Sicilia e da giovedì 24 giugno inaugura la sua residenza d’artista alla Zisa, organizzata dalla Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Palermo in collaborazione con MondoMostre.  Nel giardino del palazzo normanno Sajadi realizzerà nuove installazioni con la partecipazione del pubblico, a partire dalla comunità del quartiere, dando inizio alla seconda parte del progetto “Oriente e Occidente. Allegorie e simboli della tradizione mediterranea”, già avviato al complesso monumentale del duomo di Monreale con una prima mostra aperta fino al 27 luglio: un vero viaggio iniziato prima della pandemia lo scorso ottobre, srotolato tra fotografie ad altissima risoluzione del Kunsthistorisches Institut e opere site specific dell’artista iraniano.

Dopo l’intervento a Monreale, Sajadi avvia a Palermo la sua residenza [inaugurazione alle 12 alla presenza dell’assessore ai Beni culturali e all’Identità siciliana Alberto Samonà] che lo porterà a realizzare nuove opere nel palazzo della Zisa, riconosciuto dall’Unesco come importante testimonianza della coesistenza di popoli di differenti origini e religioni, in cui il mondo persiano e spirituale dell’artista trova fortissimi richiami.