L’Orto Botanico di Palermo si animerà di notte per un progetto multimediale

Se all’inizio di ogni storia, c’è sempre un seme, per provare a raccontare parte della nostra contemporaneità, non si può non partire proprio da loro: le piante. Specie vegetali che diventano animazioni, fiori di ogni sorta e varietà botaniche, identità di interi paesi, reinventate e colorate dalle proiezioni multimediali dei giovani artisti dell’hi-tech di Odd Agency, che tornano a illuminare Palermo con Anima Mundi, percorso interattivo presentato per la prima volta in città tra i viali dell’Orto Botanico (via Lincoln,2).

Per due mesi, dall’1 luglio al 31 agosto, ci si potrà immergere nell’istallazione multimediale interattiva Anima mundiun percorso notturno, dalle 21 alle 24, ideato esclusivamente per il giardino botanico, luogo votato alla conservazione e alla salvaguardia della biodiversità, temi centrali del progetto multimediale. (Costo biglietto da €14. Previste riduzioni). L’evento di Odd Agency è prodotto in collaborazione con SiMuA-Unipa, Orto Botanico-Università degli Studi di Palermo e CoopCulture.

Un itinerario innovativo, il primo evento in Italia Human Environment Centred – ovvero relazionale – dove l’ambiente e l’uomo entrano in relazione stretta e reciproca. Il percorso è pensato, infatti, per essere costellato di animazioni, scenografie, ologrammi e proiezioni con illuminazioni artistiche che popoleranno il parco di giochi, esperienze e visioni dedicate a un pubblico di tutte le età. Il percorso è lungo circa 700 metri e ha una durata di 45/60 minuti circa.

Anima Mundi riprende il concetto platonico dell’anima universale, oggi perduta, conferendo alla natura una presenza spirituale. Tecnologia e natura provano a sposarsi, così, provando a supplirsi in un equilibrio che dà valore all’umano, come mente e come spirito in armonia con lo spazio che lo circonda. Anima mundi ha anche uno scopo didattico, con l’obiettivo di unire la parte esperienziale alla componente informativa e museale: la narrazione è infatti costruita per far entrare in empatia i visitatori con le creature di luce protagoniste del racconto, minacciate dalle conseguenze del global warming e del cambiamento climatico. I visitatori che potranno interagire con la storia che viene raccontata, scoprendo aspetti nascosti dell’Orto, collaborando per cambiare le cose, condividendo sui social le interazioni visive realizzate da Odd Agency.

“Ripartiamo da noi. Ripartiamo da ciò che rischiamo di distruggere, la natura. Macrotemi di Anima mundi sono la biodiversità, il clima, l’energia, le connessioni, la necessità e l’urgenza di ripensare il modo in cui l’uomo interviene sul mondo che abita. Domande universali che noi cerchiamo di indagare a modo nostro. Questo progetto parte dalla Sicilia ma si apre al mondo, pensato per una fruizione dei giardini botanici d’Italia attraverso un concept scalabile e condivisibile per un pubblico eterogeneo. Uniamo le persone e facciamo venir fuori lo spirito dei luoghi: dopo i progetti Exstasis ed Earth, con Anima mundi, continuiamo così il nostro percorso di indagine della spiritualità universale che lega la bellezza di arte e natura”, dice il team di Odd AgencyPartner tecnici: Sinergie Group, VMAgency, Fabrizio Lupo e Alf Leila, Tip Off Records, Tivitti

Durata percorso:

Anima Mundi – A Midsummer Light’s Experience si svolgerà all’Orto Botanico di Palermo dall’1 luglio al 31 agostoDal martedì alla domenica, dalle 21 alle 24, per gruppi da 80 persone alla volta. Il percorso si sviluppa per 700 metri all’interno dell’Orto e ha una durata di 45/60 minuti.