Patto per la Scuola, il confronto con le istituzioni regionali organizzato da Cisl Scuola Sicilia il primo luglio a Trabia

“Il Patto per la Scuola” , idee concrete per un modello realizzabileDomani giovedì primo luglio ore 9,30Hotel Tonnara a Trabia incontro organizzato da Cisl Scuola Sicilia


“Il Patto per la Scuola” , idee concrete per un modello realizzabile. E’ il titolo dell’incontro organizzato da Cisl Scuola Sicilia che avvia così un confronto con le istituzioni sui temi al centro del ‘Patto per la Scuola’, con particolare riferimento al territorio siciliano, e che si terrà domani giovedì 1 luglio dalle 9,30 presso l’Hotel Tonnara a Trabia nel palermitano. Parteciperanno Maddalena Gissi segretario generale Cisl Scuola nazionale, Sebastiano Cappuccio segretario generale Cisl Sicilia, l’assessore regionale alla Pubblica Istruzione e Formazione Professionale Roberto Lagalla, il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Stefano Suraniti, la segretaria nazionale Cisl Scuola Ivana Barbacci, coordina Donata Lo Bosco docente presso l’Istituto “Enrico Medi” di Palermo.

Ad introdurre sarà la segretaria generale Cisl Scuola Sicilia Francesca Bellia che spiega, “il Patto per la Scuola segna una svolta decisiva di rinnovamento e considerala scuola finalmente la chiave di svolta per lo sviluppo e la ripresa economica del paese, e lo fa attraverso un accordo fra governo e parti sociali. Per questo la Cisl scuola Sicilia vuole vivere da protagonista questo importante momento facendosi promotrice di riflessioni sui temi della scuola nello stile che è proprio del nostro sindacato ovvero quello della partecipazione e del confronto”. Bellia conclude “Questo incontro ha l’obiettivo di fare il punto sui bisogni della scuola siciliana e aprire una discussione partecipata e condivisa con le istituzioni del nostro territorio su come avviare un vero percorso di rinnovamento e superare il divario territoriale e la povertà educativa, punti salienti sostenuti in questo accordo. Il Patto per la Scuola è un documento rivoluzionario per il futuro della nostra scuola e noi intendiamo sostenerlo e lavorare perché quanto in esso contenuto diventi realtà”.


Palermo, 29 giugno 2021