Piano del traffico viale Vittorio Veneto, viale Marco Polo e viale Odorico da Pordenone a Catania

Un nuovo piano del traffico per il viale Vittorio Veneto nel periodo estivo e che tenga in considerazione il flusso veicolare nelle ore di punta.

In questa arteria, che unisce la circonvallazione con il Corso Italia, a tenere banco c’è anche la questione legata ad un piano viario che va rivisto in molti punti. “ Senza stravolgere completamente il quadro della situazione- afferma il presidente del III municipio Paolo Ferrara- bisogna ripensare e riformulare la circolazione stradale che rischia di finire sistematicamente bloccata tra posteggio selvaggio, traffico in tilt e continue lamentele.

Eventuali cambiamenti e modifiche al flusso veicolare possono essere valutate solo dopo un attento studio dei tecnici del comune. Esperti che raccolgano tutti i dati necessari per trovare una soluzione che possa soddisfare tutti”. Tra la nuova viabilità o la vecchia circolazione stradale le proposte e le segnalazioni dei pendolari riguardano pure il viale Marco Polo e il viale Odorico da Pordenone. “ Qui si può migliorare la mobilità della circonvallazione eliminando buche ed avvallamenti, oltre a rifare la segnaletica orizzontale- prosegue Ferrara – sul numero di stalli a disposizione per la sosta è innegabile che, in questa parte di Catania, i posteggi non bastino per tutti. Ovviamente questo non rappresenta una buona ragione per parcheggiare ovunque. Nelle strade limitrofe alla circonvallazione ci sono molti spazi inutilizzati. Riqualificare queste zone ed attrezzarle per il posteggio vorrebbe dire ridurre il numero di auto in doppia fila e limitare al minimo la piaga del parcheggio selvaggio in una delle principali arterie di Catania”.