Vino, ritorna l’Enosimposio di Assoenologi Sicilia. Si riparte con un focus sul biologico: aspetti tecnici, normativi e di mercato

Torna quest’anno l’Enosimposio di Assoenologi Sicilia.

Dopo la pausa necessaria dello scorso anno, il tradizionale congresso regionale che vede riuniti gli enologi e gli enotecnici dell’isola si svolgerà l’8 e 9 luglio presso l’Acacia Resort di Campofelice di Roccella.

“E’ ormai giunto il tempo di ripartire, di tornare a stare insieme, di confrontarci su ciò che è accaduto e su come vogliamo progettare il nostro futuro.  – dice il Presidente di Assoenologi Sicilia, enologo Giacomo Manzo –  La pandemia ha avuto un impatto travolgente sulle dinamiche del mondo vitivinicolo modificando in maniera sostanziale i parametri, gli approcci e i modelli operativi e, proprio per questo, crediamo che oggi sia d’importanza fondamentale tornare a condividere in presenza momenti di riflessione sulle tematiche più attuali”.

Al centro dell’attenzione di Assoenologi ci sarà il vino biologico siciliano, trattato nei suoi vari aspetti: produttivi, enologici, di mercato e normativi

I lavori inizieranno il pomeriggio dell’8 luglio con i saluti dell’enologo Giacomo Manzo, Presidente della sezione Sicilia e dell’enologo Riccardo Cotarella, Presidente Assoenologi, che giungerà in Sicilia proprio per incontrare gli associati in questo importante momento di ripartenza.

Al dibattito saranno presenti inoltre l’Assessore Regionale all’Agricoltura Toni Scilla, il Dott. Angelo Faberi (Direttore ICQRF), il Dott. Dario Cartabellotta (Dirigente Generale del Dipartimento Regionale Agricoltura), l’On. Antonio Lombardo (membro della Commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati) e il Prof. Domenico Pocorobba (Dirigente dell’I.I.S. Abele Damiani di Marsala).

Per approfondire gli aspetti legati al biologico siciliano interverranno il Dott. Antonio Rallo, Presidente Consorzio di Tutela Doc Sicilia,  l’Enol. Mattia Filippi di Uva Sapiens, il Prof. Emilio Celotti (docente presso l’Università degli Studi di Udine), la Dott.ssa Alessandra Trinchera (Ricercatrice CREA e Coordinatore BIOFOSF-WINE), il Dott. Giacomo Gagliano (Direttore Laboratorio ICQRF di Catania) e i funzionari ICQRF Dott. Nicola Di Forti e Dott. Umberto Pusateri.

Il dibattito sarà moderato dall’enologo Giacomo Spanò, consigliere di Assoenologi Sez. Sicilia.

La mattina del 9 luglio invece gli enologi saranno impegnati in una degustazione di vini biologici siciliani guidata dall’enologo Gianni Giardina.

“L’Enosimposio, che per noi è sempre stato un importante momento di confronto, assume quest’anno un significato particolare che dà simbolicamente il via al nuovo corso che ci attende” – conclude l’enologo Manzo.