A Marineo s’impara l’archeologia

DAL 2 LUGLIO TUTTI I FINE SETTIMANA DEDICATIALLA SCOPERTA DEL MUSEO ARCHEOLOGICO BECCADELLIE DEL SITO DI MAKELLA-LA MONTAGNOLA

L’ASSESSORE SAMONÀ
“IMPORTANTE EDUCARE SIN DA BAMBINI

A CONOSCERE E AMARE LA PROPRIA STORIA”

Venerdì 2 luglio alle 18.00 a Marineo, nel giardino del Castello Beccadelli dove ha sede il Museo Archeologico Regionale della Valle dell’Eleuterio, sarà presentato il progetto “Foresteria Archeologica” promosso dall’Associazione Senza Fissa Dimora in collaborazione con il Parco Archeologico di Himera, Solunto e Monte Iato e il Comune di Marineo.

Il progetto, finanziato dall’ANCoS, si propone di valorizzare il sito archeologico di Makella – la Montagnola e la Foresteria, rendendoli familiari e accessibili alla popolazione di Marineo e ai turisti.

Comprendere il valore del nostro passato e saper leggere le tracce della storia ci aiuta ad acquisire consapevolezza e orgoglio delle nostre radici, a dare valore allo spazio e al tempo in cui viviamo. Iniziative di questo tipo – sottolinea l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà – sono importanti per costruire una cittadinanza attiva e responsabile che impari a rispettare il proprio territorio e lo faccia apprezzare agli altri. Un impegno educativo che, ci auguriamo, possa esportarsi anche ad altre realtà della Sicilia”.

Il progetto, che si svolgerà durante tutti i fine settimana estivi, fino a settembre, è tarato principalmente sui bambini e i ragazzi che verranno accompagnati per mano alla scoperta dell’archeologia attraverso laboratori e iniziative ludico-didattiche, simulazioni di scavi, laboratori di restauro, passeggiate con archeologi e cacce al tesoro. Una particolare attenzione verrà destinata alle visite guidate al Museo, la prima delle quali si svolgerà già durante la serata di presentazione. A conclusione uno spettacolo musicale di Beercock e Aurora D’Amico.

Il 4 luglio alle 8 del mattino nella Zona archeologica de La Montagnola si svolgerà un risveglio Yoga, alle 11 visita guidata al Museo Archeologico e nel pomeriggio, sempre al castello Beccadelli, Caccia al tesoro per bambini. Alle 21.30 concerto di Claudio Calandretti.

Durante tutto il periodo di svolgimento del progetto è prevista la possibilità di degustare i prodotti del territorio e di partecipare ad aperitivi culturali con reading, approfondimenti storici ad opera di esperti e amatori, speech e letture sulla gestione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Tra le iniziative in programma: “A spasso col direttore”, visite dell’area archeologica accompagnati da Stefano Zangara, direttore del Parco archeologico di Himera, Solunto e Monte Iato, volte a far conoscere le aree che costituiscono il Parco e i rispettivi collegamenti.

Le attività didattiche realizzate attraverso i laboratori – spiega Stefano Zangara, direttore del Parco Archeologico cui compete la gestione del Museo e del sito – faranno conoscere ai più giovani il loro passato e li accompagneranno a comprendere stili di vita, miti ed eventi legati al periodo arcaico e classico della Grecia antica, ma anche alla conoscenza del territorio di Marineo e delle professioni dell’archeologo e del restauratore di reperti. Un modo interessante di veicolare, attraverso l’esperienza diretta, il valore della cultura”.